fbpx

ASL Torino: “Non c’è focolaio in casa Juventus”

Situazione in continuo divenire quella in casa Juventus alla vigilia della gara contro il Napoli. Con la positività di Bernardeschi che si unisce a quella di Bonucci e Demiral è chiaro che il ritiro bianconero è sotto la lente di ingrandimento della Asl di Torino.

In mattinata però ha parlato il Direttore della ASL di Torino Carlo Picco che ai microfoni di Punto Nuovo Sport Show precisando:“​Bernardeschi e Sirigu positivi? Quello che posso dire e poi le comunicazioni più tecniche sono sempre rimandate al dipartimento della comunicazione. È vero che Bernardeschi ha giocato, ma è l’unico elemento che riscontriamo. Non abbiamo un focolaio e non essendoci un focolaio non abbiamo elementi per rimandare la partita. Ovviamente faremo verifiche e vigileremo, ma per ora la situazione è questa. Provvedimenti dell’unità sanitaria o si applicherà il protocollo della Lega? Il focolaio è stato in parte contenuto per il fatto che i giocatori sono stati isolati. Al momento le positività non sono tali da giustificare un intervento dell’ASL così drastico, però vigiliamo. Ad oggi la partita si gioca. Non c’è un cluster”.

Sembra al momento scongiurato l’ulteriore rinvio della gara, ma ciò che fa storcere il naso è la diversità di gestione che hanno casi simili tra le diverse ASL.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 215 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione