fbpx
Roma 1-12-2019 Lazio Udinese Foto Claudio Pasquazi

Luis Alberto: Quando la voglia di giocare supera il dolore

Era data per certa l’assenza di Luis Alberto contro lo Spezia a causa di un infortunio alla caviglia in uno scontro in allenamento mercoledì con il compagno di squadra Armini. Le prime impressioni avevano fatto presagire nulla di buono a causa del dolore molto forte che accusava il giocatore. Lo spagnolo, inoltre, si era prodigato sui social a difendere il giovane compagno di squadra messo sotto accusa sui social da parte di qualche leone da tastiera.

Anche gli esami strumentali di giovedì sera non avevano portato buone notizie anche per via del versamento formatosi sulla caviglia. Alla vigilia della gara sia lo staff medico che lo staff tecnico lo davano come indisponibile. La grande volontà del calciatore è stata decisiva per far cambiare idea ai medici domenica mattina. Lo spagnolo, infatti, pur non in perfette condizioni ha dato il suo parere positivo ad andare in panchina e poi a scendere in campo ad inizio ripresa.

Non è una caso che poco dopo il suo ingresso la squadra abbia realizzato il gol del vantaggio con Lazzari. La prestazione del Mago non è stata delle migliori, ma lui voleva esserci a tutti i costi a dimostrazione del grande attaccamento alla maglia ed ai compagni. A fine partita con una foto sui social ha mostrato la caviglia infortunata, ma l’adrenalina della vittoria è di certo la migliore terapia possibile.

Anche oggi nel giorno libero lo spagnolo però ha seguito il programma di terapie in vista della gara di Verona che si preannuncia molto difficile. Ma siamo sicuri che con questa voglia e determinazione non c’è difficolta insormontabile per questa squadra.

Lazio, infortunio Luis Alberto: le condizioni della sua caviglia - FOTO

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 578 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione