fbpx

Serie A, scommesse e statistiche, quel che c’è da sapere sulla 29 giornata

Riparte la serie A dopo la sosta per le nazionali, sabato 3 Aprile saranno tutte in campo in  vista della 29 giornata. Ecco le statistiche sulle principali partite in programma

Lazio-Spezia: Partita delicata per entrambe, i ragazzi di Inzaghi devono recuperare terreno per raggiungere la qualificazione in Champions League, mentre lo Spezia è alla caccia di punti salvezza.

E’ la seconda volta  che le due squadre si affrontano nella massima serie, l’unico precedente è quello della partita di andata dove la Lazio si è imposta per 2-1 con le reti di Immobile e Milinkovic.

La Lazio, dopo un girone di andata altalenante, ha ripreso un ruolino di marcia impeccabile tra le mura amiche, nelle ultime sette partite giocate all’Olimpico gli aquilotti biancocelesti hanno collezionato altrettante vittorie, realizzando 14 reti e subendone solo 4.

Occhio soprattutto ai primi tempi tempi dove la Lazio ha realizzato 8 reti nei primi 45 minuti.

La curiosità è sui marcatori di queste 14 reti, a segno infatti sono andati sempre Immobile e Luis Alberto per cinque volte, Caicedo e Milinkovic per due volte.

Dal canto suo, invece, lo Spezia nelle ultime cinque trasferte ha conquistato 1 vittoria e 4 sconfitte subendo gli stessi goal che ha fatto la Lazio: 14, realizzandone 6. In questo caso il tallone d’Achille dello Spezia è nel secondo tempo, dove ha subito 12 goal delle 14 totali

Gara dunque che promette un buon numero di goal, con il pronostico che verte dalla parte della Lazio, anche se per gli amanti della cabala  il segno X per i biancocelesti  non esce all’Olimpico dalla partita con la Juve  giocata l’otto novembre 2020 e terminata 1-1. Mentre lo Spezia non pareggia in trasferta dal 16 gennaio nella trasferta di Torino contro i granata terminata 0-0.

Milan-Sampdoria: il lunch-match del sabato. Gara difficile per i rossoneri, al di la della differenza in classifica , la Sampdoria risulta essere un avversario ostico per il Milan, soprattutto a San Siro, dove, da quando è tornata in serie A, ha vinto 2 volte pareggiato 2, ed è stata battuta 4 volte sugli 8 incontri disputati, ma ha sempre fatto soffrire il Milan che è riuscito a vincere sempre con il minimo scarto di reti, tranne nella stagione 15/16 dove ha vinto per 4-1.

L’ultima vittoria della Samp, a San Siro risale alla stagione 2016/2017, 1-0 con goal di Muriel su rigore.

Inoltre, non si prevedono molti goal,  nelle ultime sette partite giocate a San Siro, il Milan ha conquistato solo 7  punti su 21 a disposizione, mentre la Sampdoria, nelle ultime sette partite disputate lontano da Marassi ha conquistato ancora meno, cioè 5 punti incluso il derby con il Genoa segnando solo 6 reti.

Atalanta-Udinese: Si prospetta un incontro bello e avvincente in quanto entrambe le squadre stanno facendo un girone di ritorno eccezionale. Gara da goal con Atalanta favorita.

La Dea, ha collezionato fin qui 6 vittorie 1 pari e 2 sconfitte, l’Udinese invece 4 vittorie, 3 pari e 2 sconfitte.

La squadra bergamasca negli ultimi tre anni, sul terreno amico, ha vinto tutte e tre le volte, addirittura imponendosi per 7-1 nello scorso campionato con tripletta di Muriel.

Proprio Muriel ha l’Udinese nel mirino essendo una delle sue vittime preferite al quale ha rifilato ben 7 reti in carriera.

Negli ultimi 4 precedenti giocati a Bergamo, ci sono state 3 vittorie per gli orobici e 1 vittoria per l’Udinese, arrivata nella stagione 2016/2017 quando si imposero per 1-3, trascinati da Duvan Zapata, che oggi gioca nell’Atalanta.

Il pareggio invece manca da 5 anni, quando terminò 1-1.

Napoli-Crotone: Allo Stadio Diego Armando Maradona, il pronostico sembra scontato con gli azzurri di Gattuso favoriti per la vittoria con possibile goleada.

Per il Crotone sarà difficile portare via punti da Napoli, in quanto la squadra di Cosmi  ha la peggior difesa della serie A con 70 reti al passivo, mentre il Napoli che di goal ne ha fatti 58 è secondo solo a Inter ed Atalanta che ne hanno fatti 65.

Negli unici 2 precedenti incontri nella massima divisione il Napoli si è imposto per 3-0 e 2-1 mentre in serie B si sono incontrate sempre due volte con uno 0-0 e una vittoria per i partenopei per 1-0.

Il Crotone non ha mai vinto in trasferta raccogliendo solo 2 punti grazie ai pareggi con Torino e Udinese, guadagnati nel girone di andata, poi solo sconfitte ben 12 di cui 8 sono relative alle ultime trasferte giocate.

Il Napoli in casa ha vinto le ultime 5 partite, non lascia punti agli avversari dalla sconfitta contro lo Spezia per 2-1 il giorno della Befana, ed ha pareggiato una sola volta contro il Torino per 1-1 a dicembre.

Sassuolo-Roma: Gara aperta a qualsiasi risultato nonostante le numerose assenze da una parte e dall’altra.

E’ una trasferta favorevole alla Roma dove nei sette incontri disputati è uscita sconfitta solo una volta proprio lo scorso anno per 4-2, precedentemente aveva conquistato 5 vittorie e 1 pareggio per 0-0.

Entrambe le squadre sono in calo, il Sassuolo nelle ultime 5 partite ha fatto 5 punti mentre la Roma ne ha fatto uno in più, ma arriva da due sconfitte consecutive contro Parma e Napoli.

Nelle ultime 5 trasferte, derby compreso, la squadra giallorossa ha ottenuto 3 sconfitte 1 pareggio e 1 vittoria

Bilancio uguale per il Sassuolo  nelle ultime 5 partite disputate al Mapei Stadium, dove appunto ha ottenuto 1 vittoria 1 pareggio e 3 sconfitte.

Torino-Juventus: Ecco il match clou della Pasqua, il Derby della Mole. Una partita che è diventata per il Torino il Derby impossibile.

I granata negli ultimi 13 derby giocati da padroni di casa hanno confezionato 4 punti con  un pareggio 2-2  nel lontano 2002 quando ancora il derby si giocava al Delle Alpi e una vittoria nel 2015 per 2-1.

Da allora solo sconfitte, per il Torino ne sono arrivate 5 consecutive, di cui le ultime 3 per 0-1.

Il Torino quest’anno tra le mura amiche ha vinto solo 1 volta, in rimonta con il Sassuolo per 3-2 nel recupero giocato il 17 marzo. Nelle altre partite ha conquistato 7 punti in altrettanti pareggi e 5 sconfitte.

Bologna-Inter: Al Dall’Ara arriva un Inter in grande spolvero, la capolista è infatti reduce da 8 vittorie consecutive.

La vittoria neroazzurra sembra scontata anche se nelle ultime 3 partite ha vinto sempre con un goal di scarto.

Il Bologna non batte in casa l’Inter dal 10 Febbraio del 2002, quando si impose per 2-1, poi sono arrivati 3 pareggi e 10 sconfitte negli altri incontri.

L’Inter non perde fuori casa dal 6 gennaio, sconfitta 2-1 dalla Sampdoria e l’ultimo pareggio risale sempre a gennaio con lo 0-0 di Udine.

Il Bologna non viene sconfitto in casa dal 23 gennaio quando il Milan si impose per 2-1 poi ha ottenuto 2 vittorie e 1 pareggio.