fbpx

La Lazio e Ciro Immobile, continuità e goal da ritrovare

Come la Lazio non riesca più a ritrovare la fiducia e la serenità, con la quale affrontava le partite della scorsa stagione improntando il suo gioco migliore, anche Ciro Immobile fatica a riabbracciare un fattore che seppur personale risulta alla fine di notevole rilevanza per la propria squadra. Il goal. L’assenza dalla rete del bomber campano, alla lunga è andata ad influire sui risultati in campo della compagine di mister Inzaghi. Tale digiuno ha risentito di conseguenza anche la continuità. Quest’ultima, emblema che contraddistingueva i biancocelesti durante il campionato precedente, impegnati ad allora a lottare e credere per un potenziale scudetto. Titolo che manca ormai da più di 15 anni.

Tra il grande impegno tanto atteso della Champions League, richiedente un determinato sforzo fisico e psicologico, una serie di infortuni di vario tipo e molteplici assenze iniziali causate dall’epidemia da coronavirus, il club con una partita da recuperare si trova momentaneamente al settimo posto, nella parte sottostante alle posizioni dei piazzamenti europei di maggior livello ma a 6 punti di distanza dall’Atalanta quarta, che vale a dire la zona della vecchia Coppa dei Campioni.

Due anomalie, diverse ma al contempo accomunate dagli stessi colori.
Da una parte la prima squadra di Roma, con l’obiettivo di affermarsi anno dopo anno sempre di più nei palcoscenici dell’Europa che veramente conta. Dall’altra Ciro Immobile, alla ricerca di un goal smarrito. Laureatosi Scarpa d’oro 2019-2020 e simbolo di sacrificio, umiltà e dedizione, il fatto che non vada a segno in Serie A da ben 5 partite desta un forte scalpore, per via soprattutto delle sue incredibili capacità realizzative, che hanno portato l’attaccante della Lazio a svariati incredibili rendimenti, coronati dall’infrangere record su record ed entrando di fatto con meritevolezza nella storia della prima squadra della capitale. L’augurio a questo grande calciatore è quello di tornare alle piacevoli abitudini passate, con lo scopo di continuare a far gioire il popolo laziale.