fbpx
ROME, ITALY - SEPTEMBER 23: Felipe Caicedo with his teammates of SS Lazio celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between SS Lazio and Genoa CFC at Stadio Olimpico on September 23, 2018 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Caicedo: l’uomo dei gol decisivi

Con la rete del 3-2 segnata venerdì al Crotone, Caicedo ha realizzato il suo 7° gol in campionato, aggiungendolo alla propria collezione delle reti decisive. L’attaccante è a soli 2 gol dal suo record di 9 marcature, siglato nella stagione 2019/2020. L’ecuadoriano ha disputato 21 incontri in questa Serie A, giocando solo una volta per 90 minuti, ed è partito titolare solamente in otto occasioni. Un gol ogni 115 minuti, numeri da titolare, per quello che è il terzo miglior marcatore della Lazio in questo campionato (dietro solo ad Immobile e Luis Alberto).

Felipe Caicedo, inoltre, si conferma come l’uomo dei gol decisivi. Le reti segnate negli ultimi minuti contro Crotone, Torino e Juventus hanno portato ben 5 punti ai biancocelesti. Con la Fiorentina all’Olimpico ha sbloccato il risultato, mentre a Parma ha chiuso definitivamente la partita. Senza considerare la rete in Champions League nella trasferta Russa contro lo Zenit, fondamentale per il passaggio agli ottavi di finale. Nelle ultime 2 stagioni si sta dimostrando, senza alcun dubbio, il dodicesimo titolare di questa Lazio.

Mister Simone Inzaghi probabilmente dovrebbe concedere più spazio al classe ’88, soprattutto in un momento come questo, dove la Lazio sta dimostrando partita dopo partita di non essere in perfetta forma fisica e mentale. Più minutaggio a Caicedo per concedere un po’ di riposo a Correa, ma soprattutto ad Immobile (apparso visibilmente in difficoltà nelle ultime uscite). Riposo che permetterebbe ai due attaccanti di ritrovare maggiore lucidità in questa parte finale di stagione.