fbpx

Serie A, Bologna-Lazio, Inzaghi: “Molto deluso dalla reazione avuta. Ci servono punti, dobbiamo guardare avanti e tornare subito alla vittoria”

Altra sconfitta della Lazio dopo la gara di Champions, stavolta in favore del Bologna di Mihajlovic per 2-0 al Dall’Ara. Al termine del match, il primo biancoceleste ad arrivare ai microfoni di Sky Sport è stato il tecnico della società capitolina Simone Inzaghi:

“Penso che una squadra ambiziosa e forte come la nostra debba reagire in maniera diversa. Le partite sono indirizzate da episodi, abbiamo approcciato bene la gara, condotta e dominata ma alla fine parliamo di questo 2-0. Nelle ultime 9 ne abbiamo vinte 7 e perse due ma credo oggi di aver sofferto mene in tutte le partite contro Mihajlovic.

Dobbiamo guardare avanti, recuperare al più presto perché ci servono punti. Non voglio sentire scuse di Champions e stanchezza.

Mi preoccupa la non reazione avuta dopo un evento negativo. Nelle ultime partite gli episodi non sono girati in nostro favore ma una squadra come la nostra dovrebbe fare meglio.

La squadra ha fatto la partita che doveva fare ed il Bologna ha fatto il suo. Questa sconfitta non doveva accadere perché l’avevamo preparata nel migliore dei modi. Ora si vede il valore di una squadra, dobbiamo guardare già martedì al Torino perché la squadra deve puntare al quarto posto.

Sappiamo quali sono le squadre contro cui dobbiamo competere e sono fortissime ed ora dobbiamo pensare solo al Torino nella prossima di campionato.

In questo momento stiamo subendo tantissimo. Oggi Reina non fa una parata e stiamo parlando del 2-0 del Bologna. Stasera siamo stati attenti però è andata così. Sappiamo delle assenze ma non voglio alibi. Gli episodi nelle gare ci saranno sempre ma sono molto deluso dalla reazione. Potevamo giocare ancora diverso tempo ma in quella maniera non avremmo comunque segnato.

Caicedo è in un momento in cui ha un problema sulla pianta del piede ma ultimamente si è allenato bene, è una grandissima risorsa. In attacco siamo in tanti e devo essere bravo a farli girare tutti, però sappiamo anche che Immobile e Correa sono i due titolari.

Martedì la partita è in calendario e giocheremo col Torino cercando di recuperare forze ed energie e di tornare subito alla vittoria”.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 185 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo