fbpx

CL, Lazio-Bayern Monaco, Inzaghi: “Abbiamo commesso troppi errori. Questa sconfitta ci servirà a crescere. Pagato tanto le nostre assenze”

Nel postpartita di Champions tra Lazio e Bayern, è arrivato ai microfoni di Sky Sport l’allenatore biancoceleste Simone Inzaghi:

“Dovevamo giocarci la nostra partita ma l’abbiamo sentita troppo. Abbiamo giocato troppo contratti contro i campioni del mondo, ma i gol dovevano farli loro, invece su 4 ce ne siamo fatti 3 da soli ed è diventato tutto ancora più difficile.

Bisogna sfruttare gli episodi come ad esempio il rigore del possibile 1-1 ma non è andato bene niente. Non cambia nulla comunque, anche questa sfida ci servirà per il nostro percorso di crescita perché per determinate partite ancora non siamo pronti.

Ai ragazzi non ho detto nulla perché non mi piace farlo a caldo indipendentemente dal risultato, preferisco sempre prima vedere le partite ed analizzarle. C’era tanta delusione ma è già un grandissimo risultato per noi essere qui.

Sapevamo che tipo di squadra fossero e prima del primo errore eravamo anche partiti bene e sull’1-0 c’era anche un rigore nostro. Ma parliamo comunque della squadra più forte del mondo. Abbiamo commesso degli errori ma siamo anche andati davanti la porta. Su 4 gol 3 ce li siamo fatti da soli e nessuno dice che avremmo meritato di vincere.

La sensazione che una volta saltato il primo pressing potevamo fargli male c’era, ma abbiamo commesso molti errori. Sapevamo la loro forza e di sicuro noi le nostre assenze le abbiamo pagate più delle loro.

Il ritorno? Probabilmente andremo a fare la nostra partita, sapendo che abbiamo compromesso il passaggio. Ora abbiamo partite di campionato prima e poi ci sarà tempo per pensare al ritorno”.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 185 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo