Lazio-Napoli, le probabili formazioni: dubbio in difesa per Inzaghi. Escalante confermato dal 1′ minuto

Una sfida per ripartire. Per entrambe. Lazio e Napoli si affrontano all’Olimpico nella 13′ giornata di serie A. I biancocelesti devono riscattarsi in campionato dopo una serie di risultati deludenti; i partenopei vogliono ricominciare a correre dopo lo stop subìto fra le polemiche contro l’Inter.

Emergenza per tutte e due le formazioni. Inzaghi deve fare i conti con il dubbio Acerbi che verrà sciolto solo nella rifinitura di domenica: se non dovesse farcela, è pronto a prendere il suo posto Wesley Hoedt. Assente sulla mediana Lucas Leiva (tornerà nel 2021) e Fares sulla corsia esterna. Al posto del brasiliano dovrebbe essere confermato Escalante, mentre sulle fasce obbligate le scelte di Lazzari e Marusic. Torna a disposizione Muriqi ma il kosovaro partirà dalla panchina.

Se Atene piange, Sparta non ride. Diverse le assenze anche in casa azzurra con Gattuso che dovrà reinventarsi completamente l’attacco. Assenti Osimhen, Mertens e lo squalificato Insigne. Al loro posto sono pronti Politano, Lozano e Petagna come vertice estremo. Rientra Hysaj, negativizzatosi dal Covid; il laterale dovrebbe però partire fra le riserve.

PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Escalante, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All.: S. Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko, Zielinski; Politano, Petagna, Lozano. All.: Gattuso

ARBITRO: Orsato di Schio.

Dante Chichiarelli

Nato a Roma, il 26 agosto del 1984, inizia ad appassionarsi al calcio a non ancora 6 anni, durante i Mondiali di Italia '90, quelli delle Notti Magiche e di Totò Schillaci. Di lì a poco tempo diventerà tifosissimo della Lazio, la squadra nel DNA di tutta la famiglia. Il suo bisnonno, Silvio Blasetti, giocò nella prima squadra della Capitale nei primi decenni del '900 e da quel momento tutta la famiglia iniziò ad appassionarsi ai colori biancocelesti. Al calcio affianca un'altra grande passione, quella per la scrittura e per il giornalismo. Dopo le scuole, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso "La Sapienza" di Roma e nel 2009, dopo aver collaborato per oltre due anni con "Sportlocale", settimanale sul calcio dilettantistico e giovanile, diventa giornalista pubblicista. Sempre in quegli anni inizia a frequentare il corso di giornalismo sportivo curato da Guido De Angelis e di lì a breve diventerà uno dei redattori della rivista "Lazialità". Nel corso del tempo numerose sono le collaborazioni con periodici on-line e cartacei. Nel 2011, per circa un anno, diventa Direttore Responsabile del mensile "Futuro Giovani Magazine". Ad oggi, nonostante gli impegni lavorativi, continua a coltivare le sue due grandi passioni che lo accompagnano sin dai primi passi della vita.

Dante Chichiarelli ha 68 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Dante Chichiarelli

Dante Chichiarelli