Lazio-Napoli, Inzaghi in conferenza stampa: “Abbiamo voglia di tornare a fare bene già da domani. Il rapporto con il presidente Lotito va oltre il classico feeling tra i nostri due ruoli”

In vista della gara di domani con il Napoli, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha presentato la partita in conferenza stampa:

“Con il Presidente Lotito ho un rapporto che va oltre il classico feeling tra Presidente e tecnico. Era contento della qualificazione agli ottavi di Champions League, si aspettava di più nelle ultime gare di campionato.

Con la squadra abbiamo analizzato il momento come giusto che sia, il cammino in Serie A ora ci vede indietro ma risponderemo con i fatti, com’è sempre stato in questi anni. Abbiamo voglia di tornare a fare bene già da domani.

Per Acerbi ci sono speranze di rivederlo già tra poco più di ventiquattr’ore, si è allenato parzialmente e ha dato buone risposte, valutò il giocatore insieme allo staff medico.

Quest’anno stiamo subendo maggiormente rispetto allo scorso campionato, gli uomini sono rimasti pressoché gli stessi quindi è un discorso di squadra, dovremo migliorare tutti nella fase di non possesso, nella scorsa Serie A eravamo uno dei pacchetti arretrati meno perforati.

Sapevamo che saremmo andati incontro a delle difficoltà giocando la Champions League, si sono presentate ulteriori problematiche legate al Covid e, alla lunga, tali defezioni hanno pesato. Ora la nostra testa è unicamente al campionato, ci sono ancora tanti punti in palio.

Mi attendo delle risposte sin da domani, sarà dura, si affronteranno due ottime squadre che però hanno accusato alcune defezioni importanti negli uomini, non potremo sbagliare nulla perché in partite come questa sono i dettagli a fare la differenza.

Con il Presidente ci siamo visti dopo la gara con il Brugge, ci siamo sentiti dopo il pari di Benevento. Ci attendono due gare toste. Con Lotito il rapporto va anche al di là del calcio. Tornare a vincere sarebbe importantissimo, c’è grande spirito di rivalsa in noi. La gara di domani deve rappresentare un nuovo inizio”.