Zoff: “Per la Lazio in Champions sarà dura, ma i tedeschi ci temono sempre. Non sarà facile neanche per loro”. E su Inzaghi…

L’ex allenatore e presidente della Lazio, nonché storico portiere della Nazionale, Dino Zoff, è stato intervistato oggi da “Il Calcio Quotidiano“, in merito ai sorteggi di Champions League. E ha ovviamente parlato della squadra biancoceleste:

“Per quanto riguarda la Lazio, anche se il Bayern è la squadra campione in carica, ci tengo a sottolineare che i tedeschi ci temono sempre e non sarà facile neanche per loro.”, ha affermato Zoff, analizzando gli accoppiamenti decretati dall’urna di Nyon di questo pomeriggio.

Parole positive anche nei confronti dell’attuale allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, che recentemente ha battuto il record di presenze sulla panchina biancoceleste detenuto proprio da Dino Zoff: “Se il suo percorso mi sorprende? Diciamo che quando uno fa il calciatore è molto diverso. Detto questo Simone Inzaghi è sempre stato una persona a modo e un ragazzo molto intelligente quindi il suo percorso non mi sorprende.”

L’ex portiere della Juventus ha poi avuto modo di parlare dell’assenza dei tifosi negli stadi in questa stagione anomala: “Differenza per i calciatori? Non solo per loro, ma per tutti quanti. Questo perché non c’è l’atmosfera giusta. I tifosi sono la componente che trasforma la partita e quando giochi è una sensazione completamente diversa”. 

Infine, ma non per importanza, un cenno anche alle recenti scomparse di Diego Armando Maradona e Paolo Rossi: “Parliamo di due personaggi straordinari. Il primo è stato il Calcio, il secondo un grande calciatore ma anche grande amico con cui ho passato tanti momenti alla Juventus e in Nazionale. Ovviamente per me Paolo ha un valore speciale”. 

Per leggere l’intervista completa, clicca qui