L’editoriale di Franco Capodaglio: “Criticare si, massacrare tutto e tutti no! Piuttosto, invitiamo la società ad intervenire sul mercato”

Smaltita la rabbia e la delusione per una sconfitta imprevista, venuta su due clamorosi errori individuali, guardo i filmati ed i risultati nelle altre in Champions e vedo che il Bayern ha pareggiato, il Dortmund ha perso in casa subendo 5 gol, Chelsea perso, City pareggiato ed Atletico Madrid perso. Squadre molto più attrezzate di noi trovano gli stessi problemi. Anche prima o dopo i turni precedenti di coppa ci sono state cadute clamorose anche di Real e Barcellona oltre le sopra indicate. Questa non vuole essere una giustificazione ma una constatazione che la Champions League toglie sicuramente molto mentalmente e fisicamente. E queste squadre hanno una rosa di calciatori più forte della nostra. Quindi evitiamo il massacro alla squadra o ai singoli calciatori. Un’altro dato di fatto lo ha ricordato anche Inzaghi ieri sera: la Lazio pre lock down aveva il sostegno dei suoi tifosi e l’Olimpico era un fortino inespugnabile, nel post lock down è tutto cambiato. Questa è una stagione anomala e dobbiamo evitare di auto distruggerci. Criticare si, massacrare tutto e tutti no! Piuttosto invitiamo la società a chiarire e sistemare alcune situazioni che conosciamo e magari intervenire sul mercato acquistando un paio di calciatori là dove la squadra ha mostrato delle lacune, soprattutto in difesa. Invito che cadrà come sempre, nel vuoto?!

Franco Capodaglio