fbpx

UCL, Lazio-Zenit, Tare: “Sarà una gara fondamentale. Non credo nel mercato di gennaio. Peruzzi? Normali rapporti di famiglia”

Manca poco al fischio d’inizio di Lazio-Zenit, quarta gara di Champions League per questa fase a gironi 2020/21 e nel pre-gara il primo che ha raggiunto i microfoni di Sky Sport è stato il ds biancoceleste Igli Tare:

Speriamo ora arrivi il bello che vuol dire dare continuità. Stasera è una partita molto importante, una vittoria vorrebbe dire un bel passo verso gli ottavi. Siamo abbastanza contenti per quello che la squadra ha fatto fino ad ora ma nello stesso tempo ieri ed oggi siamo stati molto concentrati a preparare questa gara perché sappiamo che sarà fondamentale.

Intervento di mercato a gennaio? Non penso, anche perché come sapete il problema sono le liste. Questa squadra, com’è stata costruita, in ogni ruolo ha due giocatori e per l’abbondanza che abbiamo in difesa abbiamo dovuto lasciar fuori dalle liste due giocatori per l’abbondanza che abbiamo. Staremo attenti ma secondo noi in questo momento non c’è la necessità di intervenire, anche perché il mercato di gennaio è un mercato di riparazione e non lo vedo bene, come ho sempre detto anche in passato.

Peruzzi? Non posso fare io il mediatore su un rapporto di famiglia che abbiamo, ci sono cose che succedono ovunque e poi rientrerà, anche perché lui per noi è un dirigente ed una persona fondamentale e non l’ho mai visto come un problema quello che sta succedendo negli ultimi giorni o anche negli ultimi mesi, siamo abituati, quindi guardiamo avanti con grande serenità e concentrazione”.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 185 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo