© bestino / Shutterstock.com

Lazio-Zenit, Immobile: “Quando non gioco sono come un bimbo senza giocattoli. E’ bello entrare nella storia di questo club”

Al termine della partita di Champions League tra Lazio e Zenit, ai microfoni di Sky è intervenuto Ciro Immobile:

“Quando non gioco a calcio sono come un bimbo a cui mancano i giocattoli. Ci ho dedicato una vita e quindi è doppia la rabbia quando non posso giocare, oggi avevo entusiasmo per dare qualcosa in più alla squadra che fino ad oggi si è comportata egregiamente. Sto entrando nelle classifiche del club ed è bello, leggo nomi che hanno fatto la storia, ne sono orgoglioso. Il merito me lo prendo ma lo divido con i compagni, il mister e lo staff. Il meglio deve ancora venire? Sì, è vero. Quando è arrivato Ronaldo ho avuto uno stimolo in più per almeno mettersi al pari, e lo stesso con Ibra. Studio molto da loro, bisogna farlo con questi campioni qui. Sono contento di questo mini accostamento, mi sento ancora giovanissimo e spero di arrivare come Ibra ora”.