fbpx

Il Pagellone di noi Biancocelesti: la Lazio riprende il ritmo! Bentornati Immobile e Leiva

Dopo la sosta per le nazionali, la Lazio torna in campo nella trasferta di Crotone e lo fa nella maniera migliore: 0-2 il risultato finale con i biancocelesti che riprendono il ritmo anche in campionato. Ora la formazione romana avrà davanti a sé un calendario sulla carta agevole. Una buona occasione per poter cercare di recuperare terreno in campionato.

VOTO 8 al RITORNO DI IMMOBILE

Ciro è tornato e lo ha fatto nel modo che più gli è famigliare: andando in gol. Con il colpo di testa contro il Crotone sono 130 le reti con la maglia della Lazio. L’obiettivo è ormai uno solo: Silvio Piola a quota 159. Difficile che il record arrivi in questa stagione, più facile per prossima. Dopo le critiche pesanti ricevute durante il suo stop, Immobile ha voluto zittire tutti come a suo solito. I laziali amano il loro bomber e lui ricambia in ogni partita a suon di gol, a dispetto dei suoi detrattori.

VOTO 4 al CLIMA ATTORNO ALLA LAZIO

Non bastavano le polemiche sui tamponi e nemmeno quelle sul caso Luis Alberto. La Lazio vola per la prima volta col suo nuovo aereo e puntuali arrivano le critiche di una parte della carta stampata. “Fantozziano” è stato definito da una famosa testata italiana, sempre rispondente a Cairo. Peccato che le allusioni ad una scarsa sicurezza del velivolo siano totalmente infondate. I biancocelesti, infatti, non sono potuti tornare a casa col proprio aereo a causa della chiusura dell’aeroporto calabrese causa maltempo. Ma si sa, in questo periodo sparare contro la Lazio è diventato un diffuso passatempo nazionale.

VOTO 7 ai RICAMBI

Alla fine del mercato in molti, noi compresi, erano stati critici nei confronti della società. Ad oggi, però, i risultati stanno dando ragione alla campagna acquisti. I ricambi, infatti, sembrano abbondantemente all’altezza. Immaginate se alle assenze causa Covid si fosse dovuto sopperire nella scorsa stagione. Reina ha rimpiazzato alla grande Strakosha, Hoedt sta dando il suo discreto contributo, così come Pereira a partita in corso e gli stessi Muriqi e Fares, piano piano sempre più nei meccanismi di Inzaghi. La vera sorpresa rimane Akpa Akpro, sempre al di sopra della sufficienza in ogni occasione. Le premesse sono buone anche se il campionato è ancora lungo per dare giudizi definitivi.

VOTO 7 a LUCAS LEIVA

Una delle assenze più importanti del finale della scorsa stagione e di parte di questa nuova. Lucas Leiva è tornato a Crotone e lo ha fatto nel modo che tutti conosciamo: facendo legna a centrocampo e dando respiro alla squadra. Il brasiliano in settimana ha dichiarato che vorrebbe terminare la sua carriera in Brasile. I laziali si augurano di vederlo ancora competitivo per tanto tempo con la maglia biancoceleste: un giocatore così farebbe le fortune di parecchie squadre anche in età avanzata.

VOTO 6+ a CORREA

L’argentino è tornato al gol contro il Crotone. In questi anni di Lazio, l’attaccante dell’Albiceleste ha mostrato ottimi spunti alternati da prestazioni non all’altezza delle sue capacità. Anche in Calabria, el Tucu non aveva brillato particolarmente fino alla magia con cui ha messo a sedere la retroguardia avversaria. Stessa storia anche contro la Juve: partita al di sotto della sufficienza, fino al numero che ha regalato la gioia del gol a Caicedo. Correa è uno di quei giocatori da cui tutti si aspettano tanto, perché la sua qualità è indiscutibile. Se iniziasse a diventare più continuo e cinico sotto porta, la Lazio potrebbe vantare tra le sue fila uno dei migliori talenti della serie A.

Dante Chichiarelli

Nato a Roma, il 26 agosto del 1984, inizia ad appassionarsi al calcio a non ancora 6 anni, durante i Mondiali di Italia '90, quelli delle Notti Magiche e di Totò Schillaci. Di lì a poco tempo diventerà tifosissimo della Lazio, la squadra nel DNA di tutta la famiglia. Il suo bisnonno, Silvio Blasetti, giocò nella prima squadra della Capitale nei primi decenni del '900 e da quel momento tutta la famiglia iniziò ad appassionarsi ai colori biancocelesti. Al calcio affianca un'altra grande passione, quella per la scrittura e per il giornalismo. Dopo le scuole, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso "La Sapienza" di Roma e nel 2009, dopo aver collaborato per oltre due anni con "Sportlocale", settimanale sul calcio dilettantistico e giovanile, diventa giornalista pubblicista. Sempre in quegli anni inizia a frequentare il corso di giornalismo sportivo curato da Guido De Angelis e di lì a breve diventerà uno dei redattori della rivista "Lazialità". Nel corso del tempo numerose sono le collaborazioni con periodici on-line e cartacei. Nel 2011, per circa un anno, diventa Direttore Responsabile del mensile "Futuro Giovani Magazine". Ad oggi, nonostante gli impegni lavorativi, continua a coltivare le sue due grandi passioni che lo accompagnano sin dai primi passi della vita.

Dante Chichiarelli ha 69 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Dante Chichiarelli