Il Pagellone di Noi Biancocelesti: la Lazio mette le ali e spicca il volo! Ma le polemiche…

Una settimana senza calcio (se non la parentesi delle nazionali) ma non per questo povera di argomenti. Dai casi di presunta positività, su cui ancora si discute, alle polemiche sugli stipendi, con seguenti scuse, di Luis Alberto. Ma a farla da padrone è stato il nuovo aereo personalizzato della Lazio, un regalo che ha fatto felici tanti tifosi biancocelesti. Questo e tanto altro nel nostro “Pagellone” settimanale.

VOTO 10 al NUOVO AEREO DELLA LAZIO

Senza ombra di dubbio l’argomento che ha caratterizzato la settimana appena trascorsa. La Lazio si aggiunge alla lista di quei pochi top-team europei ad avere un aereo personalizzato. Il Boeing 737 della compagnia Tayaranjet è stato fortemente voluto dal presidente Lotito che ha trovato l’accordo per 12 mesi con la compagnia bulgaro-siciliana. Il costo annuale sarà di circa 700 mila euro, più 150 mila per la personalizzazione. Un bel regalo ai tifosi della prima squadra della Capitale, che non è passato inosservato anche nelle polemiche…

VOTO 5 alle DICHIARAZIONI DI LUIS ALBERTO

La miccia delle polemiche è stata innescata proprio con la presentazione dell’aereo. Se in tanti hanno applaudito la società, così non è stato per Luis Alberto. Lo spagnolo, attraverso i social, ha attaccato il club facendo passare il concetto che prima di fare certe operazioni bisognerebbe concentrarsi sui problemi interni. Tradotto: pagamento degli stipendi. L’uscita è stata infelice, soprattutto considerando il periodo storico che sta attraversando il mondo. L’ex Liverpool ha fatto poi marcia indietro, chiedendo scusa per le sue dichiarazioni ma ribadendo concetti che probabilmente continueranno far discutere. Ora però è tempo di accantonare le polemiche: forza Luis Alberto e soprattutto forza Lazio, bisogna guardare avanti e remare tutti nella stessa direzione.

VOTO 4 al CAOS TAMPONI

Non è bastata una settimana per far chiarezza sul caos tamponi scoppiato diversi giorni fa. Positivi, negativi, parzialmente positivi… La confusione regna sovrana e ad oggi ancora non si riesce a capire chi sia dalla parte giusta e chi da quella sbagliata. Il campionato sta per ripartire, la Lazio (come tante altre squadre coinvolte) ha bisogno di certezze. Inzaghi spera di recuperare i suoi uomini migliori, fra tutti Ciro Immobile, rimasto bloccato dietro questo marasma da ormai troppi giorni.

VOTO 7 a SINISA MIHAJLOVIC

In settimana abbiamo letto le sue parole in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera. L’ex calciatore biancoceleste, ora tecnico del Bologna, sta superando piano piano il bruttissimo periodo legato alla malattia. In questi giorni è in uscita la sua biografia, scritta dall’ospedale durante il suo momento peggiore. La battaglia è stata dura ma ora Sinisa è pronto a riprendere la vita in mano. Tanti saranno gli aneddoti legati al suo passato biancoceleste, in una città come Roma in cui Mihajlovic ha scritto la storia calcistica all’inizio del nuovo millennio.

VOTO 7 a FRANCESCO ACERBI

La sosta per le nazionali non ha permesso di riposare a diversi giocatori laziali, tra cui Francesco Acerbi. Il difensore lombardo, in campo contro la Polonia, ha disputato una partita di assoluto spessore, annichilendo Lewandowski dall’inizio alla fine. Gli azzurri portano a casa una bella vittoria per 2-0 e Mancini (non presente per positività al Covid) può dormire sonni tranquilli: la Nazionale ha risposto presente e merito di questo è anche di uno dei migliori centrali attualmente in circolazione.

Dante Chichiarelli

Nato a Roma, il 26 agosto del 1984, inizia ad appassionarsi al calcio a non ancora 6 anni, durante i Mondiali di Italia '90, quelli delle Notti Magiche e di Totò Schillaci. Di lì a poco tempo diventerà tifosissimo della Lazio, la squadra nel DNA di tutta la famiglia. Il suo bisnonno, Silvio Blasetti, giocò nella prima squadra della Capitale nei primi decenni del '900 e da quel momento tutta la famiglia iniziò ad appassionarsi ai colori biancocelesti. Al calcio affianca un'altra grande passione, quella per la scrittura e per il giornalismo. Dopo le scuole, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso "La Sapienza" di Roma e nel 2009, dopo aver collaborato per oltre due anni con "Sportlocale", settimanale sul calcio dilettantistico e giovanile, diventa giornalista pubblicista. Sempre in quegli anni inizia a frequentare il corso di giornalismo sportivo curato da Guido De Angelis e di lì a breve diventerà uno dei redattori della rivista "Lazialità". Nel corso del tempo numerose sono le collaborazioni con periodici on-line e cartacei. Nel 2011, per circa un anno, diventa Direttore Responsabile del mensile "Futuro Giovani Magazine". Ad oggi, nonostante gli impegni lavorativi, continua a coltivare le sue due grandi passioni che lo accompagnano sin dai primi passi della vita.

Dante Chichiarelli ha 59 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Dante Chichiarelli

Dante Chichiarelli