TATTICAMENTE PARLANDO – L’analisi dei gol di Torino-Lazio 3-4

Nonostante qualcuno si ostini a sostenere che la partita tra Torino e Lazio non sia ancora terminata, andiamo ad analizzarne le reti nella nostra consueta rubrica TATTICAMENTE PARLANDO.

Il match inizia con i biancocelesti apparentemente rimaneggiati e colmi di defezioni in senso numerico. Nonostante questo la squadra di Inzaghi passa in vantaggio al minuto 15 con il neo acquisto Andreas Pereira.

0-1 Lazio: Azione da manuale al 14esimo della Lazio: smarcatosi sull’out di sinistra Milinkovic-Savic lancia in verticale per Vedat Muriqi che ha guadagnato bene la profondità, il turco di prima intenzione pesca il quinto opposto sull’out di destra, Patric, che appoggia a rimorchio per Pereira che con un gran tiro preciso e potente infila la palla all’angolino opposto, sotto gli occhi di un incolpevole Sirigu.

1-1 Toro: solamente 5 minuti dopo il vantaggio della Prima Squadra della Capitale, calcio d’angolo per il Torino. Batte Simone Verdi, che pesca il brasiliano Bremer abile nel beffare Acerbi con il più classico dei movimenti, riuscendo così a colpire indisturbato e piazzando la palla alla sinistra di Reina.

2-1 Toro: Belotti va a terra incrociando appena la corsa con Pereira dentro l’area di rigore laziale, ai granata viene concesso, molto generosamente, il penalty dall’arbitro Chiffi. Il “Gallo” dal dischetto non perdona. 2-1 Toro.

2-2 Lazio: Olio su tela, Sergej Milinkovic Savic, Torino, 2020. A 4 metri dal vertice basso di destra dell’area di rigore granata, da dove dovrebbere battere un mancino solitamente, va il serbo, che spiazza tutti calciando alla destra del portiere, trovando il gol su calcio di punizione, straordinario.

3-2 Toro: Minuto 87. Pasticcio di Savic, che battendo di fretta una rimessa laterale in zona arretrata, mette in difficoltà Hoedt, pressato veementemente, in maniera regolare per l’arbitro, da Lukic, il quale gli strappa via il pallone e con la complicità di un posizionamento non felice di Reina, riesce a saltarlo e mettere in rete la palla del vantaggio granata.

3-3 Lazio: Minuto 90+5. Rigore scaturito dal tiro di Ciro Immobile causato dalla parata con la mano da N’kolou e trasformato dalla Scarpa D’Oro 2020.

3-4 lazio: La partita sembra terminata. Gli schemi saltati. Punizione quasi a metà campo per i biancocelesti, messa in mezzo da Cataldi. Nella mischia dapprima Caicedo, tenta di agganciarla, per poi ritrovala con la cattiveria e la foga giusta di chi vuole vincere. Minuto 90+8: GOL DI CAICEDO. La Lazio espugna Torino.

P.S. vi confermiamo che la partita è terminata.