Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: “Alla FIGC chiedo trasparenza, ai laziali condivisione massiccia dell’hashtag il 4 novembre”

Sabato 31 ottobre l’avvocato Gian Luca Mignogna – promotore della rivendicazione per l’assegnazione dello SCUDETTO 1914-1915 – è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia per anticipare un’importante iniziativa: queste le sue parole tratte dall’articolo pubblicato nel sito Laziostory:

In questo momento la Federazione è ovviamente oberata dalle problematiche relative al Covid-19, così come tutta la società italiana. Dalla FIGC però ci aspettiamo maggiore trasparenza relativamente alla questione dello Scudetto 1915, perché non abbiamo più avuto aggiornamenti sui lavori della commissione storica, così come non c’è stato alcun riscontro per l’audizione che avevo richiesto anche in conference-call, in ottemperanza alle misure di sicurezza che tutti stiamo osservando“.

Di fronte a un problema di sopravvivenza del sistema calcio sapremo aspettare. Capisco meno le testate e le televisioni nazionali, che ignorano le nostre scoperte ma non si fanno problemi ad occuparsi di argomenti assai più leggeri. Tutte le istanze che abbiamo presentato si sono rivelate inattaccabili, sia dagli storici genoani sia da tutti coloro che hanno avanzato dubbi sulla rivendicazione. E’ chiaro che di fronte a uno stallo prolungato ci si potrebbe appellare alla giustizia ordinaria: ma un passo del genere, oltre a rappresentare un atto di sfiducia verso la FIGC, che ritengo ancora inopportuno, anche alla luce della serietà dimostrata dal presidente Gravina, porterebbe poi ad un prolungamento decennale a causa delle attuali tempistiche dei procedimenti giudiziari“.

L’idea risolutiva potrebbe essere quella di chiedere lo stralcio della questione rispetto agli altri procedimenti che fanno parte del lavoro della Commissione, visto che per i campionati del 1925 e del 1927 non è stato certo fatto il lavoro che in prima persona insieme ai membri dell’equipe come l’avvocato Pasquale Trane, Fabio Belli, Emiliano Foglia e altri abbiamo compiuto per realizzare un dossier complessivo di oltre mille pagine che si trova da,tempo nelle mani della FIGC“.

Ai laziali chiedo di non perdere il mordente e di sostenere la rivendicazione con forze moltiplicate: il 3 novembre comunicheremo e lanceremo un hashtag da condividere il giorno successivo, il 4 novembre che è la data in cui si commemorano i caduti. Non abbiamo tante occasioni per parlare dello Scudetto 1915, contro l’oscurantismo dobbiamo sfruttare i social e condividere in massa l’hashtag su tutte le piattaforme per far ardere più forte la fiamma della rivendicazione.

Per dare conforto e forza alla rivendicazione è online la petizione pubblica, alla quale hanno aderito più di 37.500 persone, che vi invitiamo a sottoscrivere seguendo il link: Lazio 1914/15 Campione d’Italia ex aequo!

L’Avvocato Gian Luca Mignogna

Giovanni Lando Fioroni

Laziale dalla nascita, dal 2011 dirigente della S.S. Lazio Motociclismo, narratore delle attività della Società Sportiva Lazio "la Polisportiva più grande ed antica d'Europa"... una vita in Biancoceleste!

Giovanni Lando Fioroni ha 230 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giovanni Lando Fioroni

Giovanni Lando Fioroni