Scudetto 1915, Avv. Mignogna: “Contro l’oscuramento, è imminente l’hashtag per il 4 novembre!”

L’avvocato Gian Luca Mignogna – promotore della rivendicazione per l’assegnazione dello SCUDETTO 1914-1915 – è intervenuto a Gold TV nel programma “Football Crazy”, condotto da Pino Wilson ed Elisa Di Iorio, per sottolineare l’importanza dell’imminente hashtag che sarà promosso per il 4 Novembre in Commemorazione dei Caduti Laziali della Grande Guerra; questi i suoi concetti tratti dall’articolo pubblicato nel sito Laziostory:

“Il Covid-19 è una questione molto seria, però è inconcepibile come sulle Tv nazionali si parli di tutto, tranne che del procedimento e delle scoperte concernenti lo Scudetto 1915. Inizialmente eravamo partiti esclusivamente per rivendicarne l’assegnazione ex aequo a Lazio e Genoa, poi però è emerso come quell’aggiudicazione al club ligure rappresenti lo scandalo più grave del calcio italiano”.

“Per decenni sono state occultate fonti fondamentali come il Regolamento Ufficiale del Campionato 1914/15, il Bollettino Ufficiale della Figc, L’Italia Sportiva e l’Annuario della Federcalcio del 1927 che all’epoca sanciva nero su bianco che lo Scudetto 1915 risultava ancora inassegnato. Prima o poi qualcuno dovrà spiegare cosa sia successo, come tutto ciò sia stato possibile e come è potuto accadere che senza alcuna delibera federale i genoani si siano potuti fregiare in esclusiva del titolo”.

“Io ed il Comitato Storico della Lazio, come archeologi, abbiamo rinvenuto questi documenti ufficiali che erano misteriosamente spariti e che ora ci hanno confermato come la Lazio di quella stagione sia stata l’unica squadra a fare un percorso pulito, completo e vincente. Tutto questo però viene sistematicamente oscurato dai media nazionali”.

“È per tale motivo che stiamo studiando per il 4 Novembre un hashtag commemorativo per i Caduti Laziali della Grande Guerra, che possa rendere onore a loro e riportare al centro la questione dello Scudetto 1915. Sarà importantissimo che tutti i laziali lo condividano in massa su ogni social network, perché in questo modo, da soli e senza l’ausilio dei network nazionali, saremo in grado di esercitare la giusta pressione affinché la Figc possa definire il procedimento in essere e sancire che quella Lazio fu Campione d’Italia”.

Per dare conforto e forza alla rivendicazione è online la petizione pubblica, alla quale hanno aderito più di 37.500 persone, che vi invitiamo a sottoscrivere seguendo il link: Lazio 1914/15 Campione d’Italia ex aequo!

L’Avvocato Gian Luca Mignogna

Giovanni Lando Fioroni

Laziale dalla nascita, dal 2011 dirigente della S.S. Lazio Motociclismo, narratore delle attività della Società Sportiva Lazio "la Polisportiva più grande ed antica d'Europa"... una vita in Biancoceleste!

Giovanni Lando Fioroni ha 231 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giovanni Lando Fioroni

Giovanni Lando Fioroni