Champions League, l’avversario: la sorpresa Club Brugge

Tra le avversarie della quarta urna quella dei campioni del Belgio non è delle più abbordabili e la prima giornata del girone ce ne ha dato già la prova. Il Club Brugge ha vinto il campionato nazionale lo scorso anno e ha partecipato anche alla Champions League, piazzandosi terza nel girone con Psg, Real Madrid e Galatasaray. La squadra allenata da Clemente è andata a vincere in Russia sul campo dello Zenit per 1-2 e condivide ora la testa del gruppo con i biancocelesti. In campionato, la sconfitta dello scorso week end in casa del Leuven ha fatto perdere la testa della classifica ai nerazzurri, i quali ora sono al secondo posto dopo dieci giornate (6 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte). 

Secondo il portale Transfermarkt il valore complessivo della rosa è di 144,20 milioni, comunque molto inferiore a quella della Lazio. L’età media è di poco superiore ai 24 anni. Mercoledì sera la Lazio può e deve far valere l’esperienza proprio come nella gara contro i tedeschi del Borussia Dortmund. 

 

Club Brugge: pregi e difetti 

Hans Vanaken, 28 anni, centrocampista del Club Brugge

Una squadra da non sottovalutare assolutamente con tantissimi giovani di qualità e con un anno già di esperienza nella competizione. Le punte di diamante di questa squadra sono principalmente due: Hans Vanaken e Krèpin Diatta. Il primo è un trequartista mancino con il vizio del gol, è la mente della squadra e anche uno dei giocatori di maggior esperienza. Giocatore molto duttile che ricopre praticamente tutti i ruoli del centrocampo. Il secondo è un’ala che si piazza principalmente a destra nel tridente e vede anche lui discretamente la porta. Un altro elemento importante è sicuramente il portiere Simon Mignolet, che ha militato nelle file del Liverpool dal 2013 al 2019, e che conosce bene quindi il nostro Lucas Leiva.

Squadra veloce e di qualità, il Club Brugge ha ovviamente anche i suoi punti deboli. La giovane età dei calciatori porta gli stessi a commettere a volte ingenuità, soprattutto di concentrazione a livello difensivo. 433 molto offensivo, difesa alta e marcature che lasciano al quanto desiderare: la caparbietà di uno come Immobile potrebbe mandarli molto in difficoltà. 

 

Curiosità: proprio tra le fila del Club Brugge si è messo in mostra Wesley, recente obiettivo di mercato in attacco dei biancocelesti, prima che quest’ultimo, dopo aver anche visitato il centro di Formello, passasse all’Aston Villa