Lazio Motociclismo sul Circuito di Vallelunga ed a Castel Gandolfo

Un weekend molto impegnato per la S.S. Lazio Motociclismo che è stata impegnata su due fronti.

Nelle giornate di sabato e domenica la sezione Agonistica gestita dal Team Manager Luca Lommi con il pilota Francesco Cocco ha partecipato alle ultime gare del Campionato Italiano di Velocità sul Circuito di Vallelunga.

“Come da abitudine recente – ha riepilogato Luca Lommi a fine gare – il nostro rendimento è stato positivo e sfortunato nello stesso tempo. Sabato in Gara 1 il nostro pilota dopo aver conquistato la prima fila nelle prove ufficiali mentre occupava le prime posizioni è stato costretto a fermarsi per un guasto  al sensore del cambio elettronico; domenica in Gara 2 dopo una buona partenza si è reso subito protagonista nel primo gruppetto formato da 4 piloti di cui 3 aspiranti del titolo finale, dopo una gara ad alto ritmo, grintosa e con un ottimo passo ha conquistato il podio con un terzo posto ad un secondo dal primo ma a causa di un leggero taglio ad una chicane è stato penalizzato con un secondo che lo ha portato al quarto posto finale. Rimane comunque la soddisfazione di una gara competitiva, anche grazie alla BMW R1000RR che utilizziamo, che certifica il talento del portacolori della nostra struttura sportiva che anche in questa stagione ha recitato il ruolo di protagonista.”     

“Un problema tecnico – ha confermato Francesco Cocco – mi ha costretto al ritiro in Gara 1 ma in Gara 2 sono stato in lotta per la vittoria dal primo all’ultimo giro, peccato che dopo aver tagliato il traguardo in 3 posizione sono stato penalizzato di un secondo per aver messo le ruote sul verde più volte… ma ho dimostrato ancora una volta di stare sempre tra i migliori e questo è l’importante. In questa stagione ho passato momenti difficili sopra tutto all’inizio quando non riuscivamo a trovare un giusto setting adatto per la mia guida, ma dopo Imola qualcosa è cambiato e le cose sono iniziate a funzionare. Non ho rimpianti, perché ho dato tutto ciò che potevo in ogni singola gara. Ci tengo a ringraziare la S.S. Lazio Motociclismo, la mia squadra, il mio preparatore atletico e tutte le persone che mi sono state accanto continuando a credere in me; ci vediamo nel 2021!”

La classifica finale del National Trophy 1000 SBK ha visto prevalere Agostino Santoro su Ducati mentre il nostro Francesco Cocco si è posizionato all’ottavo posto a parimerito con Gabriele Ruini anche lui su BMW; un buon risultato considerando i 42 piloti iscritti alle 7 gare del Trofeo di questa stagione.

Nella giornata di sabato Giovanni Lando Fioroni ha partecipato prima presso la concessionaria HONDA GT AUTO di Latina ad un incontro con i rappresentanti di alcuni motoclubs amici della sezione biancoceleste: Anubi di Latina, Neroniani di Anzio e Very Terron Bikers di Napoli; poi ad una turistica motopasseggiata per i Castelli Romani con gli amici bikers partenopei. Una giornata intensa fatta di confronto e condivisione di idee e progetti tra dei motoclubs molto affini che – emergenza sanitaria permettendo – in cui si sono gettate le basi per la realizzazione di alcuni eventi in comune. Appagante nel più stretto senso motociclistico del termine la seconda parte della giornata quando con il motoclub giunto da Napoli è stato effettuato un giro per le belle e panoramiche strade dei Castelli Romani con l’inevitabile la sosta ad Ariccia per la pausa pranzo a base della famosa porchetta locale. Meta finale Castel Gandolfo prima per la visita al Palazzo Papale e poi dell’omonimo lago vulcanico.

Tutte le info su www.sslaziomotociclismo.it

Giovanni Lando Fioroni

Laziale dalla nascita, dal 2011 dirigente della S.S. Lazio Motociclismo, narratore delle attività della Società Sportiva Lazio "la Polisportiva più grande ed antica d'Europa"... una vita in Biancoceleste!

Giovanni Lando Fioroni ha 242 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giovanni Lando Fioroni

Giovanni Lando Fioroni