UCL, Lazio-Borussia Dortmund, Acerbi: “Abbiamo fatto un’ottima partita, dobbiamo continuare così. Adesso però piedi a terra e testa al Bologna”

Nel post-partita di Lazio-Borussia Dortmund, ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il difensore biancoceleste Acerbi:

Cosa è successo in questi giorni? Ci siamo guardati negli occhi, nella partita contro la Samp siamo stati inguardabili e non potevamo essere noi, o cambiavamo rotta o andavamo sott’acqua. Non vuol dire che dopo questa prestazione dobbiamo sederci ma dobbiamo continuare a vincere. Oggi grande prestazione da grande squadra ed abbiamo meritato di vincere sotto tutti i punti di vista.

Loro hanno giocatori molto forti e noi per batterli dovevamo essere uniti, una squadra determinata e cercare di ripartire con il nostro gioco, lo abbiamo fatto un po’di volte, ma questo deve essere solo l’inizio, dobbiamo continuare così.

Noi oggi dovevamo stare corti di squadra per non allungarci, loro sono molto forti e così facendo avremmo ridotto le loro capacità tecniche. Con i nostri centrocampisti ed attaccanti, quando rubavamo palla li trovavamo abbastanza scoperti e la gara è andata bene, abbiamo fatto un’ottima partita.

Tornare in Champions a 32 anni è bello ma domani è un altro giorno e sabato c’è un’altra partita. Oggi è andata, sono contento, ma domani mi sveglio e devo pensare al Bologna, non ho tempo per festeggiare, lo farò se vinceremo qualcosa d’importante. Per come sono fatto io ora dobbiamo pensare a sabato, è molto facile giocare contro grandi campioni e poi fare figure come contro la Samp che non ti puoi permettere. Piedi per terra e testa a sabato altrimenti la vittoria di stasera serve a poco”.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 122 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo

Roberto Viarengo