fbpx
FLORENCE, ITALY - OCTOBER 07: Manuel Lazzari of Italy in action during the international friendly match between Italy and Moldova at Artemio Franchi on October 7, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Lazio, emergenza difesa: Lazzari convince come esterno basso, cambio di modulo all’orizzonte?

La sosta non ha portato le notizie sperate: Radu ne avrà almeno per un mese, Hoedt non è ancora fisicamente pronto, la caviglia di Luiz Felipe non migliora (ieri controllo in Germania), anche se il medico sociale Ivo Pulcini, intervenuto stamattina ai microfoni di Radio Sei, si è dichiarato ottimista sui tempi di recupero. L’unica notizia positiva arriva da Vavro, ieri sera in campo fino ai tempi supplementari con la Slovacchia, che pare aver recuperato dalla pubalgia.

Si attendono novità dalla Lega: nelle ultime ore sembra essere vicino l’accordo per l’ampliamento delle liste. Qualora fosse confermata la notizia, potrebbero essere messi nella lista over-22 altri tre giocatori: Bastos sarebbe reintegrato e potrebbe essere buttato un occhio al mercato degli svincolati (l’esperto difensore Ezequile Garay è alla ricerca di una sistemazione).

CAMBIO MODULO CONTRO LA SAMPDORIA?

Nel frattempo, dalle nazionali, arrivano spunti che potrebbero portare Inzaghi ad un cambio modulo: Lazzari, nella roboante vittoria dell’Italia, ha agito per novanta minuti come terzino destro di una retroguardia a quattro. Ottima la prestazione dell’ex Spal che si è dichiarato favorevole ad un suo impiego come quarto di difesa. Inzaghi ci sta pensando, almeno per la gara contro la Samp.

L’arretramento di Lazzari, assieme a quello di Fares, porterebbe i biancocelesti a “risparmiare” un centrale, con Acerbi che potrebbe essere affiancato dal ritrovato Vavro. A centrocampo due le ipotesi: l’avanzamento di Luis Alberto come trequartista dietro a Correa e Muriqi (o Caicedo) oppure l’impiego di Pereira e Correa dietro ad una punta più avanzata. Nel primo caso accanto a Milinkovic e Lucas Leiva potrebbe trovar spazio uno fra Parolo e Akpa-Akpro per dare maggiore copertura. Nel secondo, più spregiudicato, il terzetto di mediana rimarrebbe quello composto da Milinkovic, Leiva e Luis Alberto,

La prova di Lazzari in Nazionale è stata molto positiva, nessun quotidiano è andato sotto al 7 in pagella e Mancini sembra aver trovato un nuovo esterno per la difesa dell’Italia. La prestazione dell’ex Spal non è passata inosservata a Inzaghi che sta riflettendo molto su come affrontare l’emergenza difensiva di questo inizio campionato.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5232 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

Un pensiero riguardo “Lazio, emergenza difesa: Lazzari convince come esterno basso, cambio di modulo all’orizzonte?

I commenti sono chiusi