Lazio-Inter, le probabili formazioni: Inzaghi col dubbio di Radu e Correa

Lazio ed Inter si ritroveranno contro domani, ore 15:00, allo stadio Olimpico, per la terza giornata di campionato. Gli uomini di Inzaghi sono reduci dalla sonora sconfitta per 4-1 contro l’Atalanta, a differenza dei neroazzurri, a punteggio pieno, che nel recupero della prima giornata hanno affondato il Benevento per 5-2.

 

LAZIO

Alla vigilia del match le incognite per i biancocelesti si concentrano soprattutto attorno a Radu e Correa. Simone Inzaghi dovrà valutare nella giornata di oggi le condizioni dei due calciatori che già alla terza giornata di campionato hanno messo il tecnico piacentino in una situazione d’emergenza.

Radu ieri non si è allenato, ma gli esami sostenuti in Paideia sembrerebbero aver scongiurato lesioni, eventualmente Bastos è pronto a partire dal primo minuto.

Stesso dicasi per Correa, la sua schiena ha fatto crack nel riscaldamento prima della gara con l’Atalanta e non è certo quindi di essere pronto per la sfida contro gli uomini di Conte, al suo posto è comunque pronto Caicedo.

 

INTER

Senza dubbio più agevoli le scelte di Conte che già nelle gare precedenti era riuscito ad operare una sorta di turnover, anche grazie alla rosa ampia di cui dispone. D’Ambrosio e Bastoni dovrebbero far parte dell’undici titolare, mentre Brozovic se la giocherà con Gagliardini e Vidal per un posto da titolare. Sensi dovrebbe essere impiegato nella trequarti dal primo minuto, ballottaggio aperto invece davanti tra Sanchez e Lautaro.

 

Le probabili formazioni di Lazio-Inter

 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile. A disp.: Reina, Alia, Armini, D. Anderson, Fares, Kiyine, Lukaku, Akpa Akpro, Cataldi, Escalante, Parolo, Adekanye, Correa.

All.: Simone Inzaghi

 

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Vidal, Gagliardini, Kolarov; Sensi; Lukaku, Lautaro. A disp.: Radu, Ranocchia, Young, Pirola, D’Ambrosio, Dalbert, Perisic, Brozovic, Barella, Eriksen, Sanchez, Pinamonti.

All.: Antonio Conte

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 98 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo

Roberto Viarengo