Lazio, Raul Moro: “Devo fare bene in Primavera per meritarmi la prima squadra”

Raul Moro, attaccante della Primavera biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio:

“Mancano tante partite, devo fare bene in Primavera per meritarmi la prima squadra. A tre minuti dalla fine il pallone sul rigore era pesante, un rigorista nello spogliatoio non è ancora stato prestabilito: Franco deve pensare a difendere (ride, ndr).

Mi sto abituando sempre di più a giocare da seconda punta, nasco però esterno nel tridente, ora mi sono perfettamente calato in questa nuova posizione in campo.

Ogni tanto ripenso al mio esordio all’Allianz Stadium, era un sogno giocare con i grandi, ancora di più contro la Juventus e contro Cristiano Ronaldo. Quella sera ero reduce da un infortunio, è stato bellissimo.

Svolgere tutto il ritiro con la prima squadra è stato bellissimo, pochi 2002 hanno vissuto questa estate ciò che è capitato a me. Luis Alberto, Patric, Caicedo, tra gli altri, parlano la mia lingua, mi aiutano negli allenamenti.

Con i grandi devi sempre essere concentrato, con la Primavera hai due secondi per pensare, in prima squadra il ritmo non ti dà tregua, non hai modo di riflettere su ciò che devi fare.

Quest’anno possiamo puntare ai play-off, vogliamo fare bene anche nella Coppa Italia di categoria, il sogno è fare bene in Youth League. Mi piacerebbe incontrare il Barcellona, ho parlato anche con il mio vecchio allenatore in blaugrana. In campo bisogna sempre essere allegri, felici ma anche concentrati. Sarà la prima volta in questa competizione europea per la squadra”.