fbpx
Foto Alfredo Falcone - LaPresse01/03/2017 Roma ( Italia)Sport CalcioLazio - RomaTim Cup 2016 2017 - Stadio Olimpico di RomaNella foto:wallacePhoto Alfredo Falcone - LaPresse01/03/2017 Roma (Italy)Sport SoccerLazio - RomaItalian Football Tim Cup 2016 2017 - Olimpico Stadium of RomaIn the pic:wallace

Calciomercato Lazio: per tesserare un nuovo extracomunitario serve una cessione all’estero

Poco più di due settimane alla fine del calciomercato. Il DS Igli Tare è alla ricerca di un profilo in difesa da regalare a Inzaghi, poi si penserà eventualmente ad un nuovo innesto a centrocampo. Tanti i nomi che girano attorno alla Lazio e tanti ne sono succeduti senza arrivare però a dama.

Uno degli ostacoli alla campagna acquisti riguarda senza ombra di dubbio il problema relativo al tesseramento di extracomunitari. La regola parla infatti chiaro: le squadre che hanno in rosa più di due calciatori extracomunitari possono tesserarne altri due a patto che uno di questi conti almeno 5 presenze in nazionale o 2 match con la stessa nell’ultimo anno; per tesserare l’altro, invece, si è obbligati a cedere almeno uno dei propri giocatori non appartenenti all’UE all’estero e a titolo definitivo.

Nella Lazio il primo slot è stato occupato da Muriqi grazie alle sue costanti presenze nella nazionale kosovara. Per acquistare un altro calciatore non comunitario, invece, bisogna cedere definitivamente e all’estero uno dei cinque extracomunitari di proprietà biancoceleste. Al momento questi sono: Strakosha, Marusic, Minala (in prestito al Qingdao in Cina, ma il cartellino è della Lazio), Bastos e Wallace. Se i primi due sono incedibili, i due difensori potrebbero presto far le valigie e liberare lo slot. L’angolano piace in Turchia ma si parla spesso di un prestito, cosa che non sbloccherebbe la situazione. Bisogna trovare la giusta formula e avere pazienza e fortuna. Ma non Fortuna Wallace: nella stessa situazione di Bastos, il brasiliano non sembra rientrare nei progetti di Inzaghi e si cerca una sistemazione anche assieme a Jorge Mendes, suo procuratore.

Fino a che questa casella non verrà liberata, la Lazio sarà obbligata a concentrare le proprie attenzioni su calciatori appartenenti all’UE. Nelle ultime ore si parla con insistenza di profili provenienti dalla Bundesliga ma chissà che, una volta sistemata la situazione extracomunitari, Igli Tare non possa guardare anche oltre ai confini europei.

 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6003 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione