Lazio-Padova 1-0: vittoria di misura, con buone prestazioni di Escalante e Reina

La Lazio, senza nazionali e praticamente spuntata, ha affrontato quest’oggi il Padova, in amichevole, ad Auronzo di Cadore.

Vittoria di misura, grazie ad un autogol arrivato quasi allo scadere, con una Lazio comunque non molto incisiva in una partita decisamente intensa, sopratutto a centrocampo.

Le sensazioni positive, fermo restando che stiamo comunque parlando di amichevoli estive, arrivano senza dubbio da Escalante, nel ruolo solitamente occupato da Leiva, e da Reina, che si conferma ottimo con i piedi e che ha anche neutralizzato un calcio di rigore.

L’argentino ha giocato una quantità impressionante di palloni, spesso a due tocchi, aiutando anche in fase di copertura e cercando molto spesso di far ripartire la squadra. Reina si è dimostrato un leader all’interno del rettangolo di gioco (le sue urla risuonavano al di fuori dell’impianto sportivo) ed è stato coinvolto moltissimo dai compagni che in lui cercavano la sponda per far alzare la squadra avversaria, costruendo l’azione da dietro, senza rischiare di perdere il pallone.

In attacco Raul Moro spreca un paio di ghiotte occasioni, mentre Caicedo si limita a far da sponda senza graffiare particolarmente. Poco incisivi, sulle fasce, Lukaku e Lazzari, mentre Vavro, al centro della difesa, ha mostrato, anche oggi, qualche lieve incertezza (è lui che provoca il rigore, dopo un’indecisione di Patric, che viene parato da Reina).

Nel secondo tempo Simone Inzaghi rivoluziona, seppur gradualmente, tutta la squadra, ma la musica cambia poco. La segnatura biancoceleste arriva al 88′, su cross di Luis Alberto ed indecisione dell’estremo difensore del Padova. Sul conseguente rimpallo, nel quale è coinvolto il nuovo entrato Akpa Akpro (buona prestazione anche la sua, tutto sommato), l’ultimo tocco è di Fazzi che deposita il pallone nella propria porta.

Di seguito il tabellino completo della sfida:

LAZIO-PADOVA 1-0

Marcatore: 88′ aut. Fazzi (P)

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe (46′ Bastos), Vavro, Radu (63′ Patric); Lazzari (73′ Jony), Parolo (73′ D. Anderson), Escalante (90′ Falbo), Luis Alberto, Lukaku (63′ Akpa Akpro); Moro (46′ Kiyine), Caicedo (73′ André Anderson).

A disp.: Alia, Adamonis, Leiva, Correa.

All.: Simone Inzaghi.

PADOVA (4-3-3): Vannucchi; Fazzi, Pelagatti, Andelkovic, Baraye; Mandorlini, Ronaldo, Della Latta; Nicastro, Paponi, Andrade (22′ Soleri).

A disp.: Merelli, Voltan, Santini, Ruggero, Boli, Moro, Rondanini, Germano, Serena, Buglio, Piovanello, Vasic.

All.: Andrea Mandorlini.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 784 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar