La Lazio torna in Champions. Grande attesa per il sorteggio del 1 ottobre.

Grazie al quarto posto ottenuto in campionato, dopo anni di “purgatorio” la Lazio è tornata finalmente in Champions e nella prossima stagione potrà giocare di nuovo nell’Europa che conta. Con il ritiro di Auronzo appena iniziato e la finestra di mercato, atipica per le date in un anno così particolare, che sta per entrare nel vivo, tra i biancocelesti c’è grande attesa per la fatidica data del primo ottobre, quando ad Atene, verranno sorteggiati i gironi per la prossima Champions League.

Il percorso verso le urne di Atene è già iniziato in realtà, con le gare di qualificazione in corso in questi giorni, che porteranno ai playoff e poi alla griglia completa, ci sono infatti ancora 6 posti in ballo da decidere prima di procedere con il sorteggio per i gironi. Per quanto riguarda le italiane, l’unica interessata, indirettamente, a queste gare di qualificazione è l’Atalanta. I neroazzurri infatti, attualmente in quarta fascia, potrebbero sperare in una promozione in terza se una delle squadre attualmente ancora in corsa fallisse la propria qualificazione, su tutte il Benfica, che farebbe passare l’Ajax in seconda fascia e salire la squadra di Gasperini al posto degli olandesi, oppure un’esclusione tra Celtic, Salisburgo, Dinamo Kiev o Olympiakos. La Juventus, vincitrice del campionato è saldamente tra le teste di serie, così come Inter e Lazio confermate in terza fascia, a prescindere dai preliminari in corso.

Ovviamente al momento sono solo ipotizzabili le formazioni che insieme ai biancocelesti formeranno il girone che vedrà il ritorno in Champions della squadra capitolina, c’è da dire però che saltano all’occhio determinate società in seconda fascia, su tutte il Barcellona, che potrebbero far presagire, nella peggiore delle ipotesi, un terzetto da incubo per gli uomini di Inzaghi. Non bisogna per forza essere catastrofisti e negativi però, dati alla mano infatti, potrebbe esserci anche la possibilità di un girone più “soft”, ma in quel caso già in Grecia la fortuna dovrebbe affacciarsi in casa Lazio.

Tra le ipotesi peggiori:
Sulla carta, potenzialmente, la Lazio potrebbe ritrovarsi in un girone con una delle due finaliste di quest’anno, Bayern Monaco o PSG (o anche con il Liverpool), poi Barcellona (o Atletico Madrid) e Borussia Monchegladbach. Una seconda ipotesi poi potrebbe vedere i biancocelesti giocarsela con il Real Madrid, il Manchester United (o City o Chelsea), tutti nomi insomma che senza dubbio fanno un certo effetto da un lato, ma che da un altro, certificano definitivamente il ritorno dei capitolini in una competizione che mancava ormai da troppo tempo, il che dovrebbe essere uno stimolo in più per far bene sul campo ma anche per preparare al meglio la nuova stagione in ambito di mercato.

Un’ipotesi migliore delle precedenti:
Dato che ancora tutto può capitare, è lecito anche sognare un girone più alla portata, o sicuramente meno “rischioso” delle ipotesi paventate precedentemente, il che potrebbe vedere la Lazio capitare per l’appunto in un girone meno duro, formato magari da Zenit (o Porto), Shakhtar e Rennes (o Basaksehir).

Una cosa è certa, a determinati livelli partite, per così dire, “facili” non ce ne sono, ed uno degli obiettivi del prossimo anno della Lazio non è sicuramente quello di vincere la Champions League, ma senza dubbio quello di ben figurare ed affrontare dignitosamente una competizione tanto attesa, se poi la buona sorte volesse fare il suo, sarebbe la benvenuta, e si spera, a questo punto, fin dai sorteggi di Atene.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 101 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo

Roberto Viarengo