Foto di Claudio Pasquazi

Ora o mai più!

Questa splendida stagione della Lazio, fa credere al resto d’Italia, non di fede biancoceleste, che i risultati ottenuti negli ultimi 15 mesi, dalla Coppa Italia vinta con l’Atalanta, alla Supercoppa Italiana battendo la Juventus, fino alla strameritata qualificazione in Champions League, al miglior attaccante d’Europa e d’Italia, possa essere il culmine di un ciclo e quindi la sua fine. Ipotizzando cessioni di calciatori o mancati rinnovi.

Secondo me, invece la favola di questa squadra può continuare e riuscire ad ottenere quello che solo una pandemia mondiale poteva interrompere. Ma questa volta, più che mai in precedenza, soltanto la società potrà decidere se iniziare un futuro ad alti livelli in Italia ed in Europa, mantenendo per anni la Lazio nelle prime posizioni.

Entreranno nelle casse della società soldi importanti dalla qualificazione in Champions tra annessi e connessi. Ulteriori introiti dalle coppe vinte e dal premio per il piazzamento in classifica. Parliamo di una cifra che si aggira tra i 70 e gli 80 ml di euro. Sfoltendo la rosa dei calciatori non all’altezza di certi livelli immettendo e risparmiando soldi importanti.

Insomma, dando ad Inzaghi la possibilità di avere una rosa più competitiva e di qualità per chiudere quelle “lacune” citate dallo stesso tecnico e che tutti abbiamo individuato da tempo. Giocatori pronti ed altri giovani ma già collaudati.

Credo che sia giunto il momento anche per Tare di dimostrare quanto possa essere bravo, avendo finalmente a disposizione una cifra 4-5 volte superiore al solito e di essere in grado, assieme ad Inzaghi e Peruzzi, di convincere Lotito che è giunto il momento di decidere il futuro della Lazio. Lo meritano anche e soprattutto i tifosi biancocelesti.

Ora o mai più!