LE PAGELLE – Napoli-Lazio: Ciro entra di diritto nella storia, ma la squadra naufraga malamente al San Paolo

STRAKOSHA Incolpevole sul primo gol, dove la palla viene deviata da Luiz Felipe. Sul rigore viene spiazzato da Insigne. Il terzo gol, di Politano, lo subisce a tu per tu con il calciatore partenopeo Per il resto, il Napoli attacca molto, ma in maniera piuttosto imprecisa, e quindi lui non compie, praticamente, alcun intervento. 6

PATRIC Ancora conferme per questo giocatore, che ha terminato oggi la sua migliore stagione in maglia biancoceleste. Oggi il Napoli lo fa soffrire, come tutta la difesa della Lazio 6

BASTOS (dal 62′) Bell’intervento, al 78′, in chiusura su Lozano, che si stava involando verso la porta difesa da Strakosha. 6

LUIZ FELIPE Devia il pallone, sul vantaggio del Napoli, facendo compiere al pallone una traiettoria strana, imprendibile per Strakosha. Pochi minuti dopo salva miracolosamente al centro dell’area su un’incursione dei partenopei. Alterna buoni interventi con disattenzioni inaspettate, sopratutto quando deve liberarsi del pallone. 5

ACERBI La difesa soffre molto le incursioni del Napoli, ma lui dimostra sempre di essere uno dei leader di questa squadra. 6,5

VAVRO (dal 62′) Al centro di una difesa molto traballante quest’oggi, naufraga con il resto della squadra 5,5

LAZZARI Poco incisivo nel primo tempo. Ad inizio ripresa, con un retropassaggio avventato, regala il pallone a Mertens, ma fortunatamente il Napoli non concretizza la ghiotta occasione. La sua peggior prestazione nel post lockdown. 5

LUKAKU (dall’82’) Entra per dare ulteriore spinta sulla fascia sinistra nei minuti finali, ma si vede davvero molto poco. S.V.

MILINKOVIC Poco concreto, anche e soprattutto sotto porta. Sul terzo gol si sentono le urla di Inzaghi che lo invita a rientrare. Di certo non è stata una prestazione memorabile 5

PAROLO Nella prima parte di gara fatica a trovare la posizione ideale. Nel secondo tempo è autore di un fallo su Mertens, in scivolata, al centro dell’area: rigore per il Napoli, che si porta nuovamente in vantaggio. Se il centrocampo oggi non gira a dovere, è anche per colpa sua. 5

A. ANDERSON (dall’86’) Gettone di presenza per lui S.V.

LUIS ALBERTO In ritardo su Fabian Ruiz, che segna il gol del vantaggio del Napoli. Sembra molto sottotono e non riesce ad incidere come vorrebbe 5

MARUSIC Assist al bacio per Immobile, in occasione del gol del pareggio. Al 75′ sfiora il gol del pareggio con un colpo di testa in corsa. Con l’ingresso di Lukaku, si sposta sulla fascia destra. Prestazione molto positiva del montenegrino 6,5

CORREA Nel primo tempo si vede molto poco. Dopo il secondo vantaggio dei partenopei, è autore di una splendida azione personale all’interno dell’area del Napoli che termina, dopo una serpentina tra i difensori azzurri, con la palla che si stampa sul palo. 6

ADEKANYE (dall’86’) Pochi minuti per lui S.V.

IMMOBILE L’unica nota positiva della serata è il suo gol, il 36esimo di questo campionato, con il quale mette il sigillo sulla Scarpa d’oro, già vinta, e sulla classifica capocannonieri. Entrando di diritto nella storia del massimo campionato italiano come il calciatore più prolifico (eguagliando Higuain) in un singolo torneo. Per il resto, riceve ben pochi palloni da sfruttare e si becca anche un’ammonizione in una dei tanti battibecchi che hanno caratterizzato le fasi finali della partita 7

INZAGHI La stagione più bella dell’allenatore più longevo della storia della Lazio termina, purtroppo, con una sconfitta sul campo del San Paolo, che nulla toglie però ai risultati ottenuti in questi anni alla guida della squadra biancoceleste. 7

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 797 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar