LE PAGELLE – Udinese-Lazio: Strakosha salva una Lazio poco incisiva. I biancocelesti portano a casa un punto fondamentale

STRAKOSHA Bell’intervento su Rodrigo Becao, alla mezz’ora del primo tempo. Si ripete in uscita a tu per tu, nel secondo tempo, su Lasagna. Il terzo miracolo lo compie su un destro ben indirizzato sotto la traversa di De Paul, da fuori area. In pieno recupero è il palo a salvarlo. Una prestazione da incorniciare, dopo le incertezze nelle giornate passate. 7,5

LUIZ FELIPE Rientra da titolare nella retroguardia laziale. Al 38′ viene ammonito. Ad inizio del secondo tempo salva su Lasagna con un intervento provvidenziale dopo uno svarione difensivo biancoceleste. Sbaglia poco dopo sempre su Lasagna, ma Strakosha, in uscita, salva tutto. Con l’uscita di Radu, si piazza al centro della difesa. Esce al 73′ per far posto a Cataldi 6,5

CATALDI (dal 73′) Subentra per dare ordine al centrocampo in una fase di partita molto disordinata. 6

ACERBI Buonissima partita al centro della difesa nel primo tempo. Nella seconda frazione di gioco, con l’ingresso di Bastos, scala sulla sinistra. 6,5

RADU Partita eccellente del rumeno, con diversi interventi in anticipo e proponendosi a volte anche in fase di impostazione. Esce ad inizio secondo tempo, forse per un problemino fisico. 7

BASTOS (dal 50′) Al 64′ tenta anche la conclusione, di sinistro, dopo un’iniziativa personale, che finisce alto. Entra in campo, a partita in corso, con discreta personalità. 6,5

LAZZARI Il primo squillo biancoceleste, al 9′ minuto, è il suo, con un tiro alto sopra la traversa. Impegna Musso, con una bordata da fuori area, qualche minuto più tardi, al 23′. E’ il più in forma dei suoi, ma cala  un po’ di intensità con il passare del tempo ed esce verso la fine della partita. 7

D. ANDERSON (dal 78′) Tanta grinta e tanta personalità per questo ragazzo, di cui sentiremo sicuramente parlare in futuro. 6

MILINKOVIC Qualche spunto di interessante, soprattutto nel secondo tempo. A volte si perde in tocchi di fino inutili, rischiando la ripartenza della formazione avversaria. 5,5

PAROLO Fascia di capitano al braccio, compie l’ennesima partita di sacrificio. Con l’uscita di Luiz Felipe va a fare anche il centrale di difesa, con ottimi risultati. 7

LUIS ALBERTO Non brilla, e la squadra intorno a lui non gira, di conseguenza, come dovrebbe. Nel secondo tempo viene anche ammonito per proteste. 5

JONY Sbaglia diversi passaggi elementari e si fa superare anche da una palla in area che finisce sulla testa di Rodrigo Becao: fortunatamente Strakosha devia in calcio d’angolo. 5

LUKAKU (dal 50′) Buona la sua prestazione, correndo su tutta la fascia e aiutando la squadra anche in fase di copertura. 6

CAICEDO Ammonito dopo appena 15 minuti per una sbracciata su un difensore friulano. Molto poco incisivo. Al 78′ esce per fare spazio ad Adekanye 5

ADEKANYE (dal 78′) Sfiora il gol in chiusura di partita, ma la palla rimbalza di poco fuori dopo una deviazione della difesa bianconera. 6

IMMOBILE Prova un paio di volte ad inquadrare la porta, ma il suo momento no continua incessantemente. Ci mette tanto cuore, ma il pallone tra i piedi sembra scottare e ogni azione diventa molto difficile in questo contesto. 5,5

INZAGHI Una Lazio purtroppo poco incisiva, porta via un punto importantissimo su un campo ostico come quello di Udine. La squadra ci prova, gioca anche un discreto calcio a tratti, ma le gambe sembrano pesantissime e manca la cattiveria sotto porta. E’ stato comunque aggiunto un ulteriore tassello al traguardo prefissato, e questo è fondamentale. 6

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 795 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar