© Marco Iacobucci EPP / Shutterstock.com

LE PAGELLE – Lazio-Fiorentina: una brutta Lazio vince in rimonta sulla squadra viola

STRAKOSHA Ad inizio secondo tempo salva la squadra dal probabile raddoppio della Fiorentina. Per il resto normale routine 6,5

PATRIC Sul vantaggio viola si fa superare ben due volte come un birillo. Per il resto, tanto cuore e tanta grinta. 5,5

ACERBI Al centro della difesa biancoceleste è autore di una prestazione senza infamia e senza lode 6

BASTOS In chiusura di primo tempo si fa ammonire per un fallaccio sulla trequarti. 5

RADU (dal 46′) Si incaponisce con un’azione insistita a centrocampo e si becca un cartellino giallo per un intervento con piede a martello su un avversario. Incide molto più di Bastos, comunque. 6

LAZZARI Corre tanto, ma a volte corre anche a vuoto. Fisicamente è sicuramente il più in forma dei suoi. 6,5

MARUSIC (dall’80’) Entra bene, seppur solo per gli ultimi minuti della partita, e supporta molto i compagni in fase di copertura sulla fascia di competenza 6,5

MILINKOVIC E’ il più ispirato tra i biancocelesti, almeno nel primo tempo, ma sembra vagare da solo nel deserto. Si propone anche al centro dell’area nel tentativo di recuperare il risultato. 6,5

PAROLO Si fa ammonire dopo pochi minuti ed è molto colpevole sul gol di Ribery, dove si fa superare agilmente insieme a Patric. Sembra sempre in affanno. Sfiora il pareggio di testa, ma l’estremo difensore viola respinge. 5

LUIS ALBERTO Segna il gol della vittoria, ma fino a quel momento si era visto davvero molto poco. In crescita. 6,5

D. ANDERSON (dal 90′) Pochissimi minuti per poterlo valutare (S.V.)

JONY Spaesato e intimorito. Ogni volta che il pallone gravita sui suoi piedi l’azione rallenta oppure gli avversari recuperano e ripartono. E al 54′ riesce anche a farsi ammonire. Al 63′, invece, prova il colpo da fuoriclasse con un tiro da fuori area indirizzato sotto la traversa: il portiere viola devia in calcio d’angolo. 4,5

LUKAKU (dall’80’) Negli ultimi dieci minuti spinge, copre, riparte e prova ad incidere molto di più di Jony, che ha giocato nei primi ottanta 6

CAICEDO Si procura il calcio di rigore su un pallone molto difficile da addomesticare. Esce per crampi 6

CORREA (dal 67′) Prova a dare un po’ di vitalità in più al reparto offensivo e la squadra ne trae profitto. Non tocca moltissimi palloni però 6

IMMOBILE Aspettiamo con ansia il suo ritorno dalla quarantena. Segna si, ma per ora solo su rigore procurato dal suo compagno di reparto. 5,5

INZAGHI Una brutta Lazio ottiene comunque la vittoria contro una Fiorentina molto ostica. La squadra deve ancora entrare in condizione e le assenze sono comunque molte, e molto pesanti. Tre punti importanti, per continuare a segnare. Simone ci crede, urla e ruggisce come un leone, e alla fine della partita viene anche espulso. 6

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 596 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar