Lazio-Fiorentina, probabili formazioni: uomini contati per Inzaghi, in attacco spazio a Caicedo

Rialzare subito la testa per non veder svanire il sogno scudetto. Questo il diktat in casa Lazio dopo la beffarda sconfitta subita a Bergamo mercoledì scorso.

Formazione obbligata per Simone Inzaghi che dovrà far fronte alle assenze di tanti uomini: Lulic è out da tempo, tornerà per la prossima stagione. Marusic potrebbe essere convocato ma è esclusa la sua presenza dal primo minuto. Non dovrebbe farcela nemmeno Leiva, operato al ginocchio durante lo stop; la speranza è di rivederlo per la prossima gara contro il Torino o fra una settimana nel big match con il Milan. Niente da fare nemmeno per Luiz Felipe. Contro l’Atalanta sono finiti out anche Cataldi e Correa: al loro posto si scaldano Parolo e Caicedo. In difesa qualche problema anche per Radu: a rimpiazzarlo è pronto Bastos.

In casa viola Iachini (fuori per squalifica) dovrà fare a meno di Caceres e Chiesa, anch’essi squalificati. Regolarmente presente Ribéry che comporrà il tandem d’attacco assieme a Cutrone.

Probabili formazioni:

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Caicedo, Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Alia, Silva, Armini, Vavro, Radu, Marusic, Falbo, Lukaku, D. Anderson, A.Anderson. All.: S.Inzaghi.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Igor; Ribéry, Cutrone. A disp.: Terracciano, Brancolini, Dalle Mura, Dalbert, Terzic, Venuti, Benassi, Badelj, Ghezzal, Agudelo, Sottil, Vlahovic). All.: Iachini (in panchina Carrillo).

ARBITRO: Fabbri di Ravenna.

Dante Chichiarelli

Nato a Roma, il 26 agosto del 1984, inizia ad appassionarsi al calcio a non ancora 6 anni, durante i Mondiali di Italia '90, quelli delle Notti Magiche e di Totò Schillaci. Di lì a poco tempo diventerà tifosissimo della Lazio, la squadra nel DNA di tutta la famiglia. Il suo bisnonno, Silvio Blasetti, giocò nella prima squadra della Capitale nei primi decenni del '900 e da quel momento tutta la famiglia iniziò ad appassionarsi ai colori biancocelesti. Al calcio affianca un'altra grande passione, quella per la scrittura e per il giornalismo. Dopo le scuole, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso "La Sapienza" di Roma e nel 2009, dopo aver collaborato per oltre due anni con "Sportlocale", settimanale sul calcio dilettantistico e giovanile, diventa giornalista pubblicista. Sempre in quegli anni inizia a frequentare il corso di giornalismo sportivo curato da Guido De Angelis e di lì a breve diventerà uno dei redattori della rivista "Lazialità". Nel corso del tempo numerose sono le collaborazioni con periodici on-line e cartacei. Nel 2011, per circa un anno, diventa Direttore Responsabile del mensile "Futuro Giovani Magazine". Ad oggi, nonostante gli impegni lavorativi, continua a coltivare le sue due grandi passioni che lo accompagnano sin dai primi passi della vita.

Dante Chichiarelli ha 26 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Dante Chichiarelli

Dante Chichiarelli