LE PAGELLE – Atalanta-Lazio: la Lazio crolla alla distanza. Immobile è un ectoplasma. Che erroraccio di Strakosha

STRAKOSHA: Tanta incertezza con i piedi e con alcuni disimpegni piuttosto pericolosi. Compie un miracolo su Gomez al 27° ed effettua una gran parata su una bordata di Malinovski da fuori area. Sostanzialmente incolpevole sulla marcatura di Gosens, che angola molto bene il proprio colpo di testa, e sul pareggio dell’Atalanta, che è un tiro potentissimo sotto la traversa. Erroraccio sul terzo gol, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Negli ultimi minuti tiene a galla la squadra, ma ormai la frittata è fatta. 5

PATRIC: Prima fase della partita incerta, poi cresce quando la sfida si fa più impegnativa. Ma è tutto inutile. 6

ACERBI: Sempre il solito leader difensivo della retroguardia biancoceleste, ma nonostante la sua prestazione, la Lazio crolla malamente. 6,5

RADU: Buona prestazione del rumeno, attento in copertura nella zona di sua competenza. 6

BASTOS (dal 76′):  Pochi minuti per fari rifiatare Radu, ma non fa rimpiangere assolutamente il rumeno. 6

LAZZARI: Corre tantissimo ed il primo gol biancoceleste nasce da una sua incursione e su un suo cross, sul quale De Roon si avventa malamente ed insacca nella propria porta. Colpevole sul gol di Gosens, dove si fa superare di testa dal calciatore nerazzurro. 6

MILINKOVIC: Che gol il due a zero della Lazio: un suo autentico capolavoro da fuori area. Poi però cala con il passare dei minuti. 6

CATALDI: Ispirato, sia in fase di costruzione che in fase di interdizione. E proprio in fase di copertura, allungando la gamba, si fa male ed è costretto ad abbandonare all’inizio del secondo tempo. 6,5

PAROLO (dal 59′): Viene risucchiato dalla manovra atalantina e non riesce a dare il proprio contributo. 5,5

LUIS ALBERTO: Ritorna il campionato ed il Mago torna a sfornare qualche assist: suo il passaggio per Milinkovic, in occasione del raddoppio. Corre tantissimo. 6,5

ANDRE’ ANDERSON (dal 76′): Appena entrato in campo sembra voglia strafare e non aiuta di certo la squadra in un momento delicato 5,5

JONY: Corre, si impegna, si propone. Sembra in crescita rispetto alla prima parte di questo campionato, ma deve ancora migliorare molto 5,5

LUKAKU (dal 76′): Torna in campo dopo diverso tempo ed è una delle poche buone notizie della serata. Si propone nei pochi minuti a disposizione. 6

CORREA: Molto reattivo, sembra particolarmente in forma, ma esce comunque al 10′ del secondo tempo. 6,5

CAICEDO (dal 55′): Fa a sportellate e cerca di proporsi in fase offensiva, ma non serve a molto. Gli sfugge Palomino sul 3 a 2 dell’Atalanta. 6

IMMOBILE: Non sembra il Ciro che conosciamo, almeno nel primo tempo. Certo, lotta, corre, si propone, ma sbaglia anche due palle nitide, che tre mesi fa sarebbero state depositate senza alcun problema alle spalle del portiere avversario. Nel secondo tempo sparisce completamente. 5

INZAGHI: La Lazio si porta in doppio vantaggio, e poi crolla alla distanza. I giocatori appaiono stanchi e nel secondo tempo non sono riusciti a tenere il campo per niente. Ci sarà da lavorare, e anche molto. 5,5

 

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 596 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar