Sky e Spadafora avrebbero raggiunto un accordo su highlights, partite in chiaro e diretta gol. Ecco tutti i dettagli

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica, il Ministro dello sport Vincenzo Spadafora e l’AD di Sky, Maximo Ibarra, sarebbero finalmente giunti ad un accordo: una partita alla prima giornata aperta a chi non è abbonato alle tv a pagamento (20 giugno), forse una seconda in chiaro nel turno seguente. Sky, in virtù della cosiddetta funzione sociale, starebbe dunque rinunciando a difendere il prodotto ‘pay’, trasmettendo in chiaro, sul canale Tv8, fino a un massimo di due partite. Oltre a lasciare, gratuitamente, a Rai e Mediaset, l’accesso ai gol e agli highlights di molte partite (non tutte) subito dopo il fischio finale.

Sarebbero questi i punti d’intesa dell’accordo, che non riguardano invece il discorso della “Diretta Gol” sul quale, complice un calendario spalmato su due-tre orari per sei giorni su sette, l’emittente satellitare è meno possibilista.

Per procedere, tuttavia, è necessario che la richiesta formale arrivi direttamente dalla Lega Serie A, che detiene i diritti mai assegnati per la trasmissione in chiaro: Sky ha pagato 780 milioni a stagione e pretende comunque l’esclusiva delle dirette. Sarà dunque necessario trovare un’intesa totale con tutte le parti in causa (Sky, Dazn, Mediaset, Rai), ma un accordo del genere potrebbe servire anche a stemperare gli animi nel bel mezzo della battaglia per il pagamento dell’ultima tranche dei diritti del 2019/20, non ancora effettuato da Sky. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni.

Un pensiero riguardo “Sky e Spadafora avrebbero raggiunto un accordo su highlights, partite in chiaro e diretta gol. Ecco tutti i dettagli

I commenti sono chiusi