Lazio, Inzaghi ci pensa: prove generali allo Stadio Olimpico prima della ripresa?

Poco meno di due settimane separano la Lazio dalla sfida con l’Atalanta che sancirà la ripresa del campionato dei biancocelesti, ed Inzaghi sta facendo il possibile per arrivare all’appuntamento con una formazione pronta in tutto e per tutto a questa fase finale di stagione.

Sarà, per così dire, un calcio diverso rispetto a quello a cui siamo abituati, gli stadi vuoti e la maggior parte delle partite in tarda serata, per di più in un mese caldo come può essere luglio, saranno probabilmente aspetti che influiranno su questo ultimo scorcio di campionato e bisognerà capire in che misura tutto ciò accadrà.

ALLENAMENTO NEL PROPRIO STADIO: SARRI E GASPERINI I PRIMI A FARLO

I calciatori saranno i primi a dover trovare al più presto il feeling giusto con questa nuova veste della serie A ed alcune società si stanno già adoperando a farlo. Come si legge sulle pagine del Corriere delle Sport di quest’oggi, Juventus ed Atalanta hanno già effettuato un allenamento nella struttura che li vedrà impegnati poi in gare ufficiali, rispettivamente lo Stadium per i bianconeri ed il Gewiss Stadium per la formazione di Gasperini, gli uomini di Sarri inoltre lo hanno fatto anche in orario serale per prendere maggior confidenza con quel che sarà il calendario da affrontare.

INZAGHI CI PENSA. BISOGNA INDIVIDUARE LA DATA

 

Alla luce dei fatti, non è da escludere quindi che la Lazio possa fare lo stesso (con la notizia però non ancora ufficializzata), disputare cioè almeno una sessione d’allenamento di sera, allo Stadio Olimpico, il tutto per familiarizzare al meglio con l’atmosfera che dal prossimo 27 giugno (prima gara casalinga dopo la ripresa) avvolgerà i biancocelesti negli incontri tra le mura amiche. La data ipotizzata, come riporta ancora il Corriere dello Sport, potrebbe essere quella del 20 giugno, un sabato sera, con il tutto che si svolgerebbe dopo le ore 21, proprio per testare anche le luci e l’orario in cui si giocheranno poi la maggior parte delle partite.

Il piano per questa sorta di prova generale potrebbe essere già in via di definizione ed andranno tenuti presenti ovviamente tutti i protocolli del caso come in ottemperanza alle norme vigenti, anche tenendo conto del fatto che il 17 giugno si giocherà proprio all’Olimpico la finale di Coppa Italia ed il 24 giugno, la Roma, ospiterà in casa la Sampdoria alle ore 21:45.

QUATTRO MESI DALL’ULTIMA PARTITA UFFICIALE

Inzaghi ed i suoi non sono impegnati in una gara ufficiale dallo scorso 29 febbraio (Lazio-Bologna 2-0), il che vorrebbe dire quasi quattro mesi di distanza rispetto al match con l’Atalanta del 24 giugno, un’eternità per un calciatore, motivo in più quindi per provarle davvero tutte, come appunto anche un allenamento in notturna all’Olimpico, al fine di ritrovare quanto prima la giusta condizione psicofisica, fattore determinante per la volata finale che attende i biancocelesti.

Roberto Viarengo

Sono di Roma, classe 1981, Laziale da sempre. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Universitá la Sapienza di Roma, e con qualche esperienza di giornalismo sportivo alle spalle, sono attualmente impiegato presso una pubblica amministrazione. Le mie passioni a livello sportivo sono da sempre il basket Nba (sponda Lakers) ed ovviamente la Lazio. Prima volta allo stadio il 27/08/1986, l'inizio della stagione dei -9, con l'aquila sul petto della squadra di mister Fascetti e del bomber Fiorini, per sfidare Maradona e l'ex Giordano, da lì in poi è stato solo immenso Amore.

Roberto Viarengo ha 66 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Roberto Viarengo

Roberto Viarengo