fbpx

Lega Serie A: “Salvaguardare il merito sportivo se non fosse possibile terminare il campionato”

Le società di Serie A avrebbero deciso di bocciare l’algoritmo come strumento da adottare in caso di stop del campionato. In pratica, dunque, scudetto e retrocessioni dovranno essere stabilite dalla classifica, così come i piazzamenti in Champions League ed Europa League.
In tutti i casi, però, saranno bloccate le retrocessioni, in caso di un eventuale stop del campionato, a meno che siano già aritmetiche. E lo stesso discorso varrà anche per lo scudetto.

Ora tali decisioni dovranno essere ratificate anche dal Consiglio Federale.

Nel contempo l’Assemblea della Lega Serie A ha diramato il seguente comunicato ufficiale

“Si è svolta questo pomeriggio l’Assemblea della Lega Serie A, con tutte le venti Società collegate in video conferenza. In riunione è stata analizzata la composizione del Consiglio di Lega ed è stato stabilito che si procederà a votazione per nomina del nuovo Consigliere per completare la governance alla prima Assemblea utile. Per quanto riguarda i principi previsti dal Comunicato 196/A della Figc, e in vista delle relative delibere che dovranno essere assunte in seno al Consiglio Federale del prossimo 8 giugno, l’Assemblea ha dato indicazione ai rappresentanti della Lega Serie A di votare in favore di soluzioni che salvaguardino sempre il merito sportivo qualora non fosse possibile portare a termine il campionato di Serie A TIM”.