( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Lazio, Igli Tare: “La nostra priorità è il rinnovo di Inzaghi. Il nuovo Milinkovic? Non dirò mai il nome, piuttosto mi ammazzo”

Il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, è intervenuto nello speciale Calciomercato di SkySport:

“Sarà un calciomercato diverso per tutti, non solo per la Lazio. Serve tanta fantasia e molta chiarezza per pianificare bene il futuro. In questi tre mesi ho avuto il tempo per stare con la mia famiglia: è stato bellissimo. Per fortuna adesso le cose sono cambiate e piano piano stiamo tornando alla normalità. Non siamo una società che prende giocatori in prestito, il nostro modo di operare è quello di avere tutti i giocatori di nostra proprietà, unica eccezione è Durmisi, che in questo momento si trova all’estero. Passo dopo passo, quando il campionato sarà iniziato, affronteremo anche il discorso relativo ai rinnovi contrattuali. Noi non abbiamo bisogno di cedere per acquistare. I giocatori di prima fascia costeranno sempre molto, forse mi aspetto qualche prezzo più basso per i giocatori di media fascia. Ci sono i presupposti per fare un buon mercato, basta avere le idee chiare. Il rapporto tra Milinkovic e la Lazio non morirà mai, di questo ne sono sicuro. Parleremo con lui per capire i suoi desideri. La situazione verrà valutata al momento opportuno, senza pressioni, per il bene di tutti. Non so dare un valore a Sergej, lo reputo un giocatore di prima fascia, se non arriveranno offerte che soddisfano entrambe le parti in causa, resterà senza problemi. Immobile è la Lazio e la Lazio è Immobile, non partirà sicuro. Il calciomercato si fa con le idee, non con le cifre. Guardiamo Caicedo: arrivato ad un prezzo molto basso, ma preso per le sue qualità. Il mio sogno, difficile da realizzare, è quello che tutti i componenti della rosa possano finire la carriera nella Lazio. Si è creato un legame fortissimo con il gruppo: è un piacere lavorare con ognuno di loro. Cercheremo di fare una squadra sempre più forte, cercando di sbagliare il meno possibile. La nostra priorità è il rinnovo di Simone Inzaghi. Il nostro legame va al di là della normalità ed è sotto gli occhi di tutti. Nuovo Milinkovic? Non dirò mai il nome, piuttosto mi ammazzo (ride, ndr). Lavorare a Roma è difficile, per questo cerco di essere molto riservato. Molte volte mi spavento trovando nomi sui giornali di calciatori che seguo e che conosco solo io. Adryelson e Suarez? Il brasiliano non lo conosco, sono molto onesto in questa mia affermazione. Non arriverà, anche perché non è stato mai trattato. A breve annunceremo Escalante, un ragazzo che farà molto bene, vedrete. In questo momento è pericoloso parlare di calciomercato. Le valutazioni le faremo con calma e nei momenti opportuni. Adesso siamo tutti concentrati per il nostro sogno”.