23 Maggio 2016: la Società Sportiva Lazio a “Di Padre in Figlio”

Il 23 Maggio del 2016, quattro anni fa, all’interno dello Stadio Olimpico di Roma, è andata in scena la terza edizione di “Di Padre in Figlio”. Dopo la prima edizione, svoltasi il 12 Maggio 2014 in occasione del 40° anniversario del primo scudetto della S.S. Lazio Calcio, è tornata, all’interno del più importante impianto sportivo italiano, la grande festa biancoceleste, ribattezzata dagli organizzatori “Il giorno dei Laziali”.

Sul terreno di gioco si sono sfidate quattro squadre: la Lazio del 1974 (allenata da Massimo Maestrelli, figlio di Tommaso), la formazione passata alla storia come la “Banda del -9” (allenata da Eugenio Fascetti) , la squadra scudettata del 2000 (allenata da Giuseppe Materazzi) e “l’altra Lazio” (allenata da Delio Rossi) con Bruno Giordano, Ruben Sosa e tanti altri ex giocatori degli ultimi anni.

Una lunga serata iniziata, poco dopo le ore 19, quando sono entrate sul tartan dello Stadio le Sezioni della polisportiva della S.S. Lazio capeggiate dal Presidente generale Antonio Buccioni e dal portabandiera Riccardo Allegrini,  atleta della S.S. Lazio Sci; circa duemila tra atleti ed atlete, tecnici e dirigenti, rappresentanti delle oltre settanta discipline che durante tutto l’anno colorano di biancoceleste gli impianti sportivi di tutta Italia.

Fino a notte fonda i protagonisti sono rimasti in campo; fino a notte fonda gli oltre 50 mila presenti sono rimasti sugli spalti: emozioni, ricordi, aneddoti e testimonianze per una serata indimenticabile che si è conclusa con l’ospite d’onore Mogol, padre de “I Giardini di Marzo” e con tutto lo Stadio che cantava all’unisono questo brano di Lucio Battisti adottato nel tempo come inno, insieme a quello ufficiale di Toni Malco, da tutto il popolo biancoceleste.

Orgoglio e senso di appartenenza, verso il più antico sodalizio d’Europa, costituito a Roma il 9 Gennaio 1900, campioni nazionali ed internazionali, atleti olimpionici, numeri e palmares da record, ma anche da 120 anni una grande famiglia: un patrimonio da custodire e tramandare, appunto, da… “Di Padre in Figlio”!

Il Presidente generale Antonio Buccioni

Giovanni Lando Fioroni

Laziale dalla nascita, dal 2011 dirigente della S.S. Lazio Motociclismo, narratore delle attività della Società Sportiva Lazio "la Polisportiva più grande ed antica d'Europa"... una vita in Biancoceleste!

Giovanni Lando Fioroni ha 185 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giovanni Lando Fioroni

Giovanni Lando Fioroni