Gabriella Grassi: “Gigi Simoni era un fantastico uomo d’altri tempi: onesto, discreto, pacato e, soprattutto, umile”

Nel giorno della scomparsa di Gigi Simoni, anche Gabriella Grassi, segretaria di lunghissimo corso della Società Sportiva Lazio e personaggio di spicco del mondo biancoceleste, ha inteso ricordare la figura dell’ex allenatore della squadra capitolina:

Mi chiedi un pensiero su Gigi Simoni? Posso dirti che ho conosciuto un fantastico uomo d’altri tempi, un gentleman, onesto, discreto, pacato e, soprattutto, umile. Tanti sono i ricordi che ho di Gigi, anche se poco è il tempo che è rimasto alla Lazio. Sono anche stata ospite al suo paese, Crevalcore, unitamente a Giorgio Chinaglia, Felice Pulici e Alfredo Recchia. Siamo stati accolti con amore da lui e dalla sua famiglia. In quell’occasione mi sono resa conto che Gigi non era un personaggio da palcoscenico, ma un uomo determinato e, soprattutto, competente. Pensando a Gigi mi viene in mente la sera in cui mi chiamò dal ritiro dicendomi che metà della squadra voleva mettere in mora la società e che, se non fossero arrivati gli stipendi a mezzanotte, i calciatori che ne facevano richiesta si sarebbero tutti svincolati. La telefonata non era di una persona che di sentiva a disagio, ma di uno uomo che viveva la Società con tanto amore e passione. Giorgio Chinaglia aveva lasciato la Lazio e Calleri era alle porte. Ma se dietro quella porta non avesse trovato nessuno, lui non sarebbe entrato.”

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

    Daniele Caroleo ha 551 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

    Avatar