Salvini: “Non si può fermare il calcio per ideologia”

Continuano le critiche del mondo politico al Ministro dello Sport Spadafora. Stamattina è intervenuto Matteo Salvini, in una diretta instagram con il giornalista di mediaset Pierluigi Pardo. Il leader della Lega ha espresso il suo parere favorevole alla ripresa del calcio paventando anche la soluzione di giocare le partite nelle aree geografiche meno colpite:

“Non possiamo chiudere il calcio per ideologia, non ci deve essere nessun pregiudizio ideologico. Evitiamo di fare la caccia alle “streghe del pallone. Visto che ci sono zone meno colpite e meno contagiate, ripartiamo prima dove il contagio è zero: se si giocassero delle partite a Terni o Reggio Calabria nessuno si scandalizzerebbe” .

E’ intervenuto nella stessa diretta anche Matteo Renzi che ha spiegato le ragioni per le quali è intervenuto a criticare le dichiarazioni di Spadafora:

Il ministro dello sport non può dire quello che ha detto, per questo ho deciso di intervenire: il calcio è una cosa importante, vieni in Parlamento e se ne parla. Ma non si può trattare un tema del genere con tale sufficienza ed arroganza”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 82 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

Augusto Sciscione