Pellegrini: “Il campionato deve ripartire per aiutare le famiglie di chi lavora nel calcio”

Lotito non è ormai più solo nella sua battaglia a favore della ripresa del campionato di Serie A. Negli ultimi giorni è uscito allo scoperto Andrea Agnelli, Presidente della Juventus, che a margine dell’assemblea di Lega aveva ribadito che terminare la stagione era la priorità del mondo del calcio al fine di mitigare i notevoli danni economici dovuti allo stop forzato. Dopo le dichiarazioni discutibili di Spadafora che fino a qualche giorno fa paventava l’appoggio di alcuni presidenti di squadre di serie A che però non ha mai avuto conferma diretta, oggi ad uscire allo scoperto è il centrocampista giallorosso Lorenzo Pellegrini che con un tweet ha precisato che:

“Non possiamo che augurarci che il campionato, in condizioni di sicurezza, riparta: non solo per ragioni sportive ma anche per evitare conseguenze economiche disastrose per le migliaia di persone che lavorano nel mondo del calcio e per le loro famiglie”.

Se poi valutiamo le dichiarazioni di tutto il mondo politico da La Russa a Renzi che hanno criticato aspramente l’operato del Ministro invitandolo a presentare le sue decisioni al vaglio del Parlamento, è chiaro che siamo di fronte ad un argomento di grande dibattito che dovrebbe essere trattato con maggiore attenzione da parte delle massime cariche dello Stato.

Con il silenzio del mondo scientifico che fino a qualche settimana fa aveva palesato gravi remore sulla ripresa, il terreno sotto Spadafora sembra stia piano piano diventando sempre più scivoloso. Gli unici rimasti sordi alle grida di aiuto della propria società e squadra sembrano solo i tifosi giallorossi che sui social sono favorevoli alla sospensione del campionato, ma il tutto sembra unicamente per motivi sanitari, che però sembrano riferiti più alla loro condizione psicologica che all’emergenza dovuta al coronavirus.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 105 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

Augusto Sciscione