Eva Henger: “Il primo appuntamento con mio marito in un derby, Immobile uno dei migliori degli ultimi anni”

Ospite d’eccezione quest’oggi alla trasmissione quotidiana Zona Franco 12 Live andata in diretta sulla pagina facebook di Noibiancoclesti. A presenziare insieme ai nostri Franco Capodaglio ed Augusto Sciscione c’è stata in collegamento dall’Ungheria la tifosissima biancoceleste Eva Henger che ci ha parlato della situazione attuale nel suo paese e di molti aspetti della sua vita privata. Sul finire della trasmissione c’è stato il saluto del marito della showgirl l’imprenditore Massimiliano Caroletti.

Come è la situazione in Ungheria?

“Qui è un pò diverso. Gli anziani che hanno più di 65 anni possono andare a fare la spesa nella mattinata, mentre i più giovani possono andare solo nel pomeriggio. Si può uscire a passeggio fino ad 1,5 km , ma non c’è un vero divieto di uscire ma ci è stato consigliato di non farlo. Gli ungheresi però hanno rispettato i consigli ed in giro non c’è nessuno”.

Ti piace il calcio?

“La passione è nata sin da piccola perchè mio padre era appassionato, poi da quando ho conosciuto Massimiliano sono andata spesso allo stadio, perchè lui è un vero tifoso, anzi è malato di Lazio”.

Come è nata la tua passione per la Lazio?

“Il primo appuntamento con mio marito in un derby contro la Roma. Al primo gol della Lazio Massimiliano mi strinse così forte il muscolo della gamba che cambia posto con mio figlio che però al secondo gol fu lanciato in aria e pensai che non lo volevo più vedere”.

Quale è il tuo giocatore preferito?

“Immobile. Ciro Ciro lui è uno dei calciatori più forti degli ultimi anni”.

Quale è la partita che ricordi meglio i questa stagione?

“La finale di Supercoppa contro la Juventus al gol di Lulic mio marito ha esultato così forte che i vicini in Hotel a momenti chiamavano la Polizia”.

Queste i passi più importanti di questa chiacchierata ma per rivedere la puntata clikkate sul link Zona Franco 12

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 81 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

Augusto Sciscione