Grinta, temperamento, tecnica e resistenza: vi presentiamo Gonzalo Escalante, il primo rinforzo della Lazio per la prossima stagione

Gonzalo Escalante, 27 anni, argentino, viene indicato, dalla stampa specialistica, come il primo colpo del calciomercato della Lazio.
Igli Tare ha individuato in lui, centrocampista di provata esperienza, il rinforzo per la mediana di mister Inzaghi, che dovrà affrontare il difficile percorso della Champions League.
Escalante, che è già stato avvistato nella capitale, è a scadenza di contratto con l’Eibar, compagine spagnola della massima serie di cui è il capitano, con la quale ha disputato 152 partite e segnando dieci reti. Nel 2015 era stato acquistato dal Catania, quando la formazione etnea era in Serie A e aveva formato una piccola “colonia” Argentina.
Il Catania lo aveva preso in prestito dalle fila del Boca Junior, in Argentina: una squadra che è garanzia di qualità quando si parla di centrocampisti di temperamento.
Dario Marcolin, che ha allenato Escalante nella sua esperienza siciliana, lo descrive come una mezzala “tuttofare”, dotato di un buon piede, con la capacità di inserirsi in zona gol, paragonandolo, addirittura, ad un mix tra Simeone e Vecino. Un bel biglietto di presentazione, senza dubbio.
Gonzalo Escalante è un lottatore del centrocampo, posizionato prevalentemente davanti alla difesa è bravo nei contrasti e nel recupero del pallone, anche con interventi al limite del regolamento. E’ inoltre dotato di una grande resistenza, qualità che lo porta a fare recuperi provvidenziali.
L’argentino sarà chiamato, nella prossima stagione, da Simone Inzaghi, a dare un valido ricambio a Lucas Leiva per “distruggere” il gioco avversario e reimpostare, in modo lineare le ripartenze biancocelesti. Oppure potrà essere utilizzato come mezzala, tramutandosi in una sorta di “motorino” instancabile, simile a Parolo prima versione, che non disdegna le incursioni in zona gol, dove potrà mettere in mostra un discreto tiro e un buon tempismo nei colpi di testa.
Escalante, che tra l’altro ha il passaporto italiano, intervistato sulla possibilità di vestire la gloriosa casacca biancoceleste, ha dichiarato: “Sono a conoscenza dell’interesse della Lazio, ma ho un contratto con l’Eibar. L’interesse dei biancocelesti mi dà una bella sensazione. Che un grande club come la Lazio si accorga di me è incredibile”.
Gli è stato poi chiesto come sta trascorrendo questo periodo, in attesa di concludere il campionato spagnolo e di raggiungere la Capitale, e lui ha risposto: “Siamo rinchiusi in casa, cerco di alzarmi presto e di rispettare il piano di lavoro che ci ha lasciato la società. La verità è che non so più cosa fare… Il sogno è quello di continuare a giocare in Europa. E’ tempo di fare il salto, è giunto il momento”.
Ebbene si, il momento è arrivato: il popolo Laziale è pronto ad apprezzare la tua grinta, Gonzalo…

2 pensieri riguardo “Grinta, temperamento, tecnica e resistenza: vi presentiamo Gonzalo Escalante, il primo rinforzo della Lazio per la prossima stagione

I commenti sono chiusi