Lazio, Immobile: “Volevo la Lazio a tutti i costi. Inzaghi e Klopp si somigliano molto”

L’attaccante della Lazio, Ciro Immobile, si è raccontato in una lunga diretta su Instagram con il noto personaggio del web ‘Damiano Er Faina‘:

“Volevo i biancocelesti a tutti i costi, ero felice e mi sono trovato subito alla grande, mi piacevano squadra e allenatore. Eredità di Klose? Non commisi lo stesso errore fatto a Dortmund: era andato via Lewandowski e sentivo la responsabilità, a Roma ho preferito non pensarci. Il rapporto con il presidente Lotito è bellissimo, fatto di stima e rispetto, come con Tare e Peruzzi. La Lazio è destinata a rimanere al vertice negli anni a venire. Inzaghi e Klopp si somigliano, per le motivazioni che ti danno. Inzaghi è un allenatore europeo, completo, ed è quello con cui mi sono trovato meglio. La discussione per la sostituzione? Ho avuto una reazione di pancia, sbagliata, sapevo che mi avrebbe perdonato ma non è stata bella quella reazione per la gente. Inzaghi l’ha gestita benissimo, la panchina con l’Inter è stta giusta. In quel periodo abbiamo parlato tanto e abbiamo risolto, ma non c’era neanche bisogno di fare pace. Nella partita Lazio-Atalanta Inzaghi si arrabbiò tantissimo all’intervallo, era una belva e aveva ragione: non eravamo noi, eravamo tornati dalla sosta per la Nazionale e ci facevamo i c… nostri. Poi uscimmo bene dagli spogliatoi e fu 3-3, ma che paura il rigore: Gollini mi sembrava 3 metri e me lo stava pure parando! Ma ho tirato una bella botta.”

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 784 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar