Malagò: “Allenamenti bloccati almeno fino a fine aprile. Il calcio si sta mettendo in una posizione diversa rispetto agli altri sport”

Il presidente del Coni Giovanni Malagò è intervenuto a Radio Radio per fornire alcuni aggiornamenti sull’attività sportiva alla luce degli ultimi provvedimenti intrapresi dal governo sull’emergenza coronavirus:

“Sono costantemente in contatto con il ministro Spadafora. Suppongo, e credo di non sbagliarmi, che il Dpcm in preparazione da parte del governo proprio in queste ore confermi il blocco degli allenamenti. Fino a quando? Almeno fino al 27 aprile, oppure fino al week-end del primo maggio. Non dipende da me l’eventuale assegnazione dello scudetto in caso di sospensione del campionato: decide il consiglio federale. Ho una mia idea, ma la tengo per me altrimenti scatenerei il caos perché non è tra le mie prerogative decidere. Oggi lo sport, abbastanza alla spicciolata ma in modo quasi unanime, sta andando verso la cancellazione della stagione agonistica. E’ un dato di fatto, è sotto gli occhi di tutti. Il calcio, invece, vuole andare avanti e si mette in una situazione diversa rispetto alle altre discipline”.​