UEFA: “Concludere i campionati. Entro metà maggio i nuovi calendari”. E sulle competizioni europee…

In una lettera firmata da tre presidenti, Aleksander Čeferin (Uefa), Andrea Agnelli (Eca) e Lars-Christer Olsson (El, l’associazione delle leghe) ed indirizzata a tutte le federazioni, le leghe e i club affiliati alla Uefa, il massimo organismo calcistico contingentante comunica la propria posizione in merito alla ripresa dei campionati e delle competizioni europee:

“Qualunque decisione di sospendere i campionati sarebbe prematura e non giustificata. siamo fiduciosi che il calcio possa riprendere nei prossimi mesi secondo le direttive delle autorità. La decisione di sospendere i campionati potrebbe pregiudicare l’iscrizione alle coppe europee. E’ richiesto a tutte le leghe di elaborare piani entro la metà di maggio per stilare un potenziale calendario con tutte le partite di calcio tra luglio e agosto, con la possibilità che l’Europa League e la Champions League ripartano dopo i campionati stessi. Fermare i campionati per noi, rappresenta l’ultima spiaggia e a oggi sarebbe una scelta prematura e ingiustificata. Il dover completare la stagione con risultati maturati sul campo sia il fine che tutti che tutti devono perseguire sino a quando è possibile, anche in una situazione senza precedenti come questa pandemia. La partecipazione alle competizioni Uefa è determinata dal risultato sportivo raggiunto al termine di un torneo nazionale, ma una risoluzione prematura desterebbe dubbi sull’adempimento di tale condizione. Inoltre bisognerà valutare con attenzione il calendario poiché la conclusione della stagione in corso deve essere coordinata con l’inizio di quella successiva”.