Lazio, le novità sul mercato: da Pedro a Rafinha, in ottica Champions

Mentre regna l’incertezza sul futuro di questa stagione, sono invece giorni intensi per quanto riguarda il calciomercato dalle parti di Formello. La società biancoceleste, già impegnata a respingere gli attacchi delle altre squadre per le sue stelle (gli ultimi quelli di Bayern e Liverpool per Luiz Felipe e Immobile), comincia a guardarsi attorno e a studiare i profili migliori per la Lazio del prossimo anno.  

Torna di moda il blaugrana Rafinha, ora in prestito al Celta Vigo. Qualche anno fa il ds Tare ha definito il centrocampista spagnolo il rimpianto di mercato più grande, con l’affare praticamente chiuso e saltato poi per la decisione dell’allora tecnico del Barca Luis Enrique di trattenerlo. Il 27enne naturalizzato brasiliano in scadenza 2021 ora può essere una soluzione possibile per aggiungere qualità in mezzo al campo.  

Per la difesa, a dispetto dei tanti nomi circolati, rimane forte la candidatura di Kumbulla. Il centrale del Verona classe 2000 è sul taccuino di Tare da diversi mesi e quest’estate si proverà il colpo. Sul giocatore di origini albanesi ci sono anche Inter e Chelsea, come riportato dal Corriere dello Sport, e per portarlo a Roma servirà un esborso importante, intorno ai 20 milioni di euro. Tra le ipotesi per la mediana c’è poi Bonaventura; qui invece la sfida è con il Napoli, altro club interessato al centrocampista rossonero che a giugno si libererà dal Milan. Per ora si tratta di un interesse anche perché sul giocatore, proposto a Lotito da Mino Raiola, andranno fatte diverse valutazioni, dall’età alla condizione fisica, ma l’ex Atalanta rimane un profilo interessante. 

Un altro nome rimbalzato nelle ultime ore è quello di Pedro del Chelsea, anche lui in scadenza. La Gazzetta dello Sport ha inserito anche la Lazio tra le pretendenti al giocatore, che compirà 33 anni il prossimo 28 luglio. Anche i questo caso la concorrenza è spietata e la Lazio dovrebbe proporre un contratto intorno ai 3 milioni annui per convincere il calciatore a sposare la causa biancoceleste. Rimanendo in tema attacco, sempre in casa Chelsea, non sono positive invece le sensazioni su Giroud, il grande obiettivo dello scorso gennaio. Il centravanti francese ha rilasciato un’intervista a Télé Foot nella quale ha definito l’offerta dell’Inter la più allettante. 

Girano insomma tanti nomi e sono tutti di prim’ordine, perché la Lazio del prossimo anno avrà bisogno di diverse alternative di rilievo per riconfermarsi ad altissimi livelli in campionato e per ben figurare nella competizione europea, che con ogni probabilità sarà la Champions League.