fbpx

Situazione rinnovi in casa Lazio: l’interesse per i big non fa stare tranquilli

A tener banco in casa Lazio è attualmente la questione dei rinnovi contrattuali, con la gran parte della rosa coinvolta. In primis quello di Luis Alberto: lo spagnolo è pronto a legarsi ai biancocelesti fino al 2025 arrivando a percepire quei 3 milioni che sono diventati il nuovo tetto del presidente Lotito. Ovviamente non mancheranno richieste importanti dai grandi club europei, ma la sensazione è che la società non abbia alcuna intenzione di privarsi dei propri top, soprattutto in vista di una ormai probabilissima partecipazione in Champions League, che consentirebbe gli introiti giusti per muoversi sul mercato senza troppi problemi.  

Con la firma dello spagnolo, si passerà agli altri due casi più importanti, quelli di Strakosha e Luiz Felipe, con particolare attenzione al difensore brasiliano che negli ultimi giorni è stato accostato con forza al Barcellona. Le parole del suo agente hanno da una parte tranquillizzato l’ambiente ma le lusinghe di un club come quello blaugrana fanno vacillare chiunque e la questione non va sottovalutata. Entrambi sono in scadenza 2022 e sarà necessario un giusto ritocco all’ingaggio per quelli che sono diventati due punti cardine dell’undici di Inzaghi.  

Arriveranno i rinnovi anche per Lulic e Parolo, situazioni diverse rispetto alle altre, con i due senatori che sono in scadenza a giugno e che con tutta probabilità proseguiranno ancora per un altro anno. L’età avanza ma il bosniaco e il centrocampista di Gallarate sono due uomini chiave dello spogliatoio. Si tratta anche e soprattutto di un premio da parte della società per il contributo dato in questi anni, per permettere loro di giocare quella Champions che rincorrono da tanti anni con la maglia biancoceleste. Situazioni in via di risoluzione, che si andranno ad aggiungere a quelle già risolte (nell’arco dell’ultimo anno) di Immobile, Caicedo, Correa, Milinkovic, Leiva e Cataldi (su quest’ultimo si era registrato l’interesse della Fiorentina recentemente) 

In partenza dovrebbero esserci molto probabilmente Bastos (2021) e Lukaku (2022). L’angolano è l’indiziato principale a lasciare Formello nell’ottica di rinforzamento del reparto difensivo, con le diverse voci riguardanti l’interesse della Lazio per dei giocatori in quel ruolo. L’esterno belga è invece da tempo fuori dal progetto tecnico di Inzaghi e potrebbe partire quest’estate dopo il trasferimento fallito poco più di un anno fa agli inglesi del Newcastle a causa di problemi fisici. 

La strategia è chiara: confermare in blocco un gruppo che cresce e migliora progressivamente, puntellando leggermente con qualche innesto mirato in estate, esattamente come fatto l’anno scorso. Nel segno della continuità, una continuità che comincia finalmente a portare i suoi frutti.