Lazio e calciomercato: il punto e le indiscrezioni, anche in vista della prossima stagione

Il campionato italiano è fermo da due settimane ormai, così come le altre leghe europee (ultime, in ordine di tempo, la Premier League e la Buendesliga tedesca), che si sono accodate in seguito, per effetto dei decreti emanati dai vari governi per arginare la pandemia di Coronavirus.
Gli sportivi del “Belpaese”, attendono, nelle loro case, la fine della quarantena ed eventuali decisioni più chiare e definitive sulla sorte del campionato italiano, fermato dal funesto “Virus” nel momento in cui Lazio e Juventus si apprestavano alla volata finale per il titolo.
Il direttore sportivo biancoceleste, Igli Tare, però, almeno secondo le indiscrezioni in nostro possesso, sembra non essersi propriamente fermato, nonostante l’emergenza, ma sta continuando a lavorare per cercare di allestire una squadra competitiva anche per la prossima Champions League. Un traguardo quasi al sicuro ormai, forte dei diciassette punti di vantaggio sulla Roma, quinta in classifica.
Il dirigente albanese è a quindi all’opera per arricchire la rosa laziale di elementi validi, con esperienza europea o comunque nel campionato italiano. Il primo innesto, sostanzialmente già ufficializzato, è stato l’argentino Gonzalo Escalante dell’Eibar, grintoso centrocampista incontrista che ha firmato fino al 2025.
Per rinforzare il reparto arretrato, invece, sembrano due, al momento, i nomi nel taccuino del DS Tare. Il primo è Nacho Fernandez, 30 anni, forte difensore centrale del Real Madrid, che ha un contratto in scadenza nel 2022. Giocatore navigato ed esperto, con numerose presenze in Champions League, Fernandez è in rotta con il tecnico Zidane. Il costo dell’operazione si aggira sui 15 milioni di euro. L’altra opzione, così come riportato da diverse testate nazionali, è il colosso croato del Liverpool campione d’Europa, Dejan Lovren. Il difensore, che ha vestito la casacca dei Reds 184 volte, è in scadenza nel 2021 e starebbe pensando ad una nuova avventura lontano all’Inghilterra. L’operazione potrebbe concludersi per una cifra attorno ai 20 milioni e se si riuscisse a trovare un accordo sul contratto (visto che attualmente guadagna 5 milioni annui) potrebbe essere proprio lui il regalo da Champions del presidente Lotito.
Giocano in tutt’altro ruolo, poi, ma sono comunque molto ben conosciuti dalle parti di Formello, i nomi di Giacomo “Jack” Bonaventura e di Daniele Baselli.
Il trentenne centrocampista marchigiano, lascerà a parametro zero il Milan, pronto ad affrontare l’ultima avventura importante della sua gloriosa carriera. Il jolly offensivo farà presto la sua scelta, essendo seguito anche da Napoli, Roma e da due squadre spagnole, ma la Lazio e l’opportunità della Champions League potrebbero far pesare l’ago della bilancia dalla parte dei biancocelesti.
Baselli, invece, ha 28 anni ed un contratto che scade nel 2022. Da sempre monitorato dalle parti di Formello, sarebbe certamente un acquisto a costi contenuti che garantirebbe quantità e qualità, in una linea mediana che dovrà essere rinforzata per affrontare le difficoltà e le fatiche della massima competizione europea.
Senza dimenticare che un altro nome ormai già da molto presente sul taccuino di Tare è certamente quello del giovane centrocampista-trequartista ungherese Szoboszlai. Classe 2000, gioiellino del Salisburgo che in estate, dopo aver fatto partire il fenomeno Haaland al Borussia Dortmund, lo potrebbe far approdare alla corte di Simone Inzaghi, che già lo aveva indicato come possibile erede di Milinkovic-Savic. La valutazione del magiaro si aggira attorno ai quindici milioni di euro, per un giocatore considerato come uno dei maggiori talenti nel suo ruolo.
Per l’attacco, infine, rimane senza dubbio la suggestione Giroud: 33 anni, campione del mondo, lui era il famoso “MisterX”, tenuto nascosto alla stampa italica nel corso dell’ultimo mercato di riparazione. L’acquisto mancato a causa dell’opposizione di Mister Lampard, allenatore del Chelsea, nell’ultimo giorno della sessione di calciomercato, Giuroud sarebbe  stato il bomber esperto, richiesto da Inzaghi, che avrebbe potuto aiutare ulteriormente la Lazio, outsider per la corsa al titolo.
Come riportato dalla “Gazzetta dello sport”, la società capitolina, quest’estate, vorrebbe portarlo a Roma, forte dell’intesa raggiunta a Gennaio, visto anche che il francese andrà in scadenza di contratto a Giugno. In pratica con lui andrebbe ratificato quell’accordo già trovato durante il blitz Londinese di Tare nelle ultime ore del mercato scorso.
In attesa dello sprint finale di questo campionato, la Lazio, dunque, non si vuole far trovare impreparata in vista della prossima stagione, provando a rinforzare la rosa con un mix di esperienza ed entusiasmo per crescere e puntare a vincere.