fbpx

Patric come un acquisto: con lo spagnolo in campo Lazio mai sotto

È ormai sotto gli occhi di tutti il lavoro e le migliorie che, Simone Inzaghi, ha apportato alla squadra biancoceleste, nessuno escluso: dai titolarissimi fino ai rampanti giovani in cerca di un’occasione, passando poi per alcuni casi che sembravano ormai aver detto tutto nella loro (apparentemente) infelice parentesi laziale. Tra questi, senza dubbio, c’è il buon Patric: un giocatore che sembrava ormai essere arrivato al capolinea della sua avventura romana, tra prestazioni poco convincenti e piccole scaramucce con la tifoseria che non lo avevano proprio portato ad essere il giocatore più amato.

La rinascita di Gabarrón Gil

Tutto quello di cui abbiamo parlato, però, sembra ormai essere un lontano ricordo: Patric, ad oggi, appare un giocatore totalmente rinato, e lo sta dimostrando attraverso prestazioni lucide ed importanti, accompagnate spesso da ottime letture di gioco e da una capacità di palleggio che anche noi stentiamo a credere, visti i suoi primi anni alla Lazio. Se fosse esistita la macchina del tempo, probabilmente, molti laziali ci avrebbero riso in faccia difronte alla nostra rivalutazione sul numero 4. Eppure, a dire che Patric rappresenta un vero e proprio valore aggiunto per questa Lazio, non siamo solo noi, ma anche i numeri.

I numeri

Potenzialmente, la Lazio, ha la miglior difesa della Serie A (un solo gol in più subito rispetto all’Inter, che però ha due partite in meno), ma l’unico giocatore di cui si parla assiduamente è Francesco Acerbi. Senza dubbio la colonna portante della difesa, ma che viene ogni settimana aiutato da elementi di grande importanza: dai titolari Radu e Luiz Felipe, passando per le riserve Patric e Bastos, sempre pronti a dare il proprio contributo per portare a casa i tre punti. E se si parla di vittorie, non si può che citare una statistica relativa proprio allo spagnolo: con Patric in campo, infatti, la Lazio in campionato non è mai andata sotto nel risultato. Neanche una volta. In 12 presenze stagionali il numero 4 biancoceleste ha raccolto solo risultati utili sul campo: ben 9 quelli positivi e 3 quelli di parità. Tra questi anche la sconfitta con la Spal, arrivata però dopo l’uscita dal campo del giocatore, avvenuta sul risultato di 1-0 in favore della Lazio. Insomma il Patric di quest’anno non può che essere considerato un elemento in più nella rosa di Simone Inzaghi

Andrea Solazzi

Nato a Roma il 6 Luglio del 1998. Attualmente studente di filosofia e aspirante giornalista. Sono quell'amico che puoi svegliare nel cuore della notte per parlare del potenziale inespresso di Meghni.

Andrea Solazzi ha 301 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Andrea Solazzi